Jump to content
Anime in Evidenza
Manga in Evidenza
Sign in to follow this  
Sephirot

La Signora Bianconera

Recommended Posts

secondo le ultime notizie da tuttojuve, la società è sempre più intenzionata a prelevare per il mercato di gennaio Theo Walcott esterno offensivo dell'Arsenal, si dice che la Juve sia pronta ad offrire una cifra superiore ai 16 milioni! fosse vera farei una statua a Marotta, Walcott è un giocatore di grandissime qualità ed esperienza internazionale oltre che giovanissimo(22anni), fosse vera la notizia sarebbe il top player che noi tifosi aspettiamo(possibilmente se preso insieme a Tevez, oltre top che farebbe molto piacere ^^).....un'altra notizia dice che la juve vuol fare uno scambio con il Borussia fra Elia e Kagawa, centrocampista giapponese che la scorsa stagione, fidatevi, fece un grandissimo campionato, e un giocatore di ottime qualità, un sicuro vice-Pirlo a mio parere poi non so...e in più si parla di Contento del Bayern.......ottimo secondo dopo Lichtsteiner al contrario di Motta ormai da vendere al volo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda Hades,Walcott è un ottimo giocatore,ma c'è bisogno di un difensore centrale di rilevo,Barzagli sta facendo bene,però non potrà essere il titolare della Juventus ancora a lungo,ci vuole un vero gran difensore li,e spero Marotta investa in quel ruolo.

Piuttosto farei un pensierino a Giovinco(che è in comproprietà).

Sulle fasce giocano krasic(che non è un top player)e Pepe(come Milos il discorso,anche meno,forse)manca un terzino sinistro.

A gennaio cercherei alcuni prestiti per occupare alcuni buchi,come riserve,e vedremo questo Rhodolfo che non conosco bene e non so se ha l'esperienza per guidare la nostra difesa al fianco di Chiellini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rhodolfo dicono sia molto forte fisicamente e nel gioco aereo, ma sembra essere molto lento, se un'avversario gli fa il dribbling ed è veloce, Rhodolfo si farebbe scavalcare facilmente essendo lento......cmq non mi va di darli un giudizio fino a quando non lo vedo all'opera con la Juventus, solo allora sarà giudicato che tipo di difensore centrale sia....speriamo in bene

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me l'ideale sarebbe Juan,per qualità prezzo,ha esperienza e ci vuole quella per guidare Chiellini al centro.Magari a giugno punterei invece su kolarov come terzino sinistro,anche perchè pùo giocare come esterno alto se serve.

Attualmente,mi spiace che Elia giochi davvero poco,ma in Italia il tempo di crescere non lo si da quasi mai.(per non parlare di Estigarribia)

Share this post


Link to post
Share on other sites

molti hanno criticano il mister per non aver schierato più attaccanti, soprattutto l'ha detto Di Carlo; sec me se avesse schierato un attaccante in più, il chievo avrebbe potuto pure trovare la rete in caso di ripartenze improvvise e sinceramente preferisco più pareggiare che perdere, avere 1 punto e sempre meglio che non averne

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente io non critico Conte. Certo ieri è stata una partita un po' scialba, errori di troppo (Krasic è inguardabile, non capisco che diamine gli sia successo) e occasioni sprecate, ma tutto sommato il pari ci sta, non tuto è da buttare ma certo ci si aspettava una prova più convinta e l'occasione di staccare le altre, visto che noi le coppe non le abbiamo... pazienza, pensiamo al Genoa va e via così!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci volevano due attaccanti a prescindere,non esiste la paura di perdere,non esiste,se valutiamo il risutato e la difficoltà del match è ovvio che in un campo tanto duro è andata bene,ma visto che anche loro hanno fatto schifo la vittoria non è uno scandalo e stiamo perdendo punti con le piccole,troppi di già.

Conte non è uno stupido e non lo diventa se per questa volta sbaglia formazione e per questo non merita attacchi di alcun tipo.

Con il Genoa l'imperativo è la vittoria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fortunatamente causa trasloco sabato non ho guardato la partita. Ma personalmente sono talmente indignato per il comportamento che stanno riservando al mio idolo Alex Del Piero che penso andrò a Torino a pestare quel presidente che porta indegnamente il cognome dei suoi illustri predecessori! Con questo ha proprio dimostrato quanto abbia perso lo stile Juve questa dirigenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ripeto,la Juve è morta nel 2006,o si cambia proprietario o è la fine,fanno sempre gli stessi errori di deconcentrazione,cioè a Chiellini lo ha fregato marco rossi,manco a di crstiano ronaldo,menefreghismo incredibile,vadano tutti a casa,io sono stufo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

grande prova della Juve, anche se c'era il fortissimo rischio di finire come col Genoa....fortunatamente non è stato cosi ed è finito tutto bene...pensare che al primo tempo potevamo chiudere la partita già con 4 o 5 gol è al secondo potevamo pure rilassarci appena(ma non troppo)...Vucinic ma che fai? non mi puoi sbagliare 3 occasioni del genere...quelli erano gol senza dubbio se eri davvero tu!!!....Storari all'ultimo a quell'incertezza di uscire o meno mi ha fatto prendere un colpo...ahhh e tu volevi prenderti il posto di Super Gigi eh? ma và và. Ragazzi c'è da dire che con Vidal in campo la squadra gioca meglio, pressa, imposta, difende, attacca....che giocatore incredibile! può ancora crescere tantissimo!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello di ieri sera è stato tutto positivo,anche il loro gol è arrivato perchè lichestainer è scivolato,per il resto tutto ok.

Però non basta minimamente,bisogna ripetersi,sopratutto con le piccole,finchè ciò on accadrà non saremo mai la vera juve.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allo stadio?Nooooooo,bravo Vardeck,a San Siro sai che spettacolo!

Sono ottimista perchè come dicevo con le grandi siamo forti,almeno con loro,vedrete che faremo una gran gara.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo sarò,perdiamo 1-0 per loro è troppo importante vincere.(ovvio che in cuor mio spero in una vittoria,ma quello è il mio pronostico)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ottima prova della Juventus che ha meritatamente ottenuto 3 punti importanti! la partita è stata molto bella, soprattutto nel primo tempo dove abbiamo creato molto, non riuscendo a concretizzare un vantaggio che sarebbe stato più ampio. Nel secondo tempo abbiamo amministrato il vantaggio che potevamo aumentare con le occasioni di Estigarribia e il Capitano. va bene cosi, c'è ancora molto da lavorare come ha detto Conte, soprattutto sul fatto di dover essere più cinici sottoporta(durante la partita ho viste certo occasioni talmente clamorose che avvolte mi chiedo se hanno i piedi storti)....ringrazio la società che per una volta ha preso gente come si deve(vedi Vidal e Lichtsteiner, oltre ovviamente a Pirlo e Vucinic) che hanno notevolmente potenziato la qualità della squadra, ma sec me con due o tre colpi in più, possiamo diventare anche più forti di adesso!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una Juve speciale, per una partita "normale"

17dea69d-ccd6-40eb-a8a7-6f8138ec428f.jpg

 

Quella contro l’Inter è una partita come tutte le altre e così va considerata per “sprovincializzarsi”, come da diktat di Conte. Per una sera però, solo per una sera, concediamoci il lusso di avere una mentalità “provinciale” e di godere di una vittoria straordinaria ed esaltante.

 

Straordinaria per l’intensità della gara, giocata da entrambe le squadre con il coltello tra i denti per tutti e 90 i minuti. Esaltante perché quella contro l’Inter sarà anche una partita come le altre, ma vincerla, rispetto alle altre, regala un gusto più intenso.

 

Dopo la Fiorentina i bianconeri regolano anche i nerazzurri e probabilmente non è un caso che accada con la stessa formazione di martedì scorso. L’unica, piacevole novità è il rientro tra i pali di Gigi Buffon, che ha recuperato dall’infortunio alla spalla e lo dimostra subito, bloccando a terra un velenoso colpo di tacco di Pazzini.

 

L’Inter parte con decisione e la girata di Cambiasso procura subito un brivido. I ritmi sono alti e la Juve sembra fare un po’ di fatica a distendersi, ma è un’impressione quanto mai sbagliata, perché al primo affondo i bianconeri passano: Matri apre bene per Lichsteiner e segue l’azione, arrivando a concludere sul cross rasoterra dello svizzero. Castelazzi respinge, ma sul pallone si avventa Mirko Vucinic che scarica il destro nella porta sguarnita. Il gol stordisce l’Inter e Matri in una manciata di minuti ha due occasioni per raddoppiare, trovando in entrambi i casi l’opposizione di Castellazzi.

 

La reazione nerazzurra si fa man mano più convinta e costringe la Juve ad abbassare il baricentro e a subire l’iniziativa avversaria, che si concretizza al 28’: il destro di Maicon, complice una deviazione di Bonucci, sorprende Buffon sul suo palo e riporta la gara in parità.

 

Dai piedi del brasiliano, due minuti più tardi, parte anche il cross su cui si avventa Pazzini che, di testa, fa tremare la traversa. Il pareggio subito e il pericolo corso scuotono l’orgoglio dei bianconeri che sono ancora una volta letali in avanti: al 33’ Marchisio triangola al limite con Matri, alza la testa e piazza il pallone nell’angolino alla sinistra di Castellazzi.

 

E’ una partita bellissima, aperta e combattuta, macchiata però da un episodio clamoroso al 40’. Marchisio, liberato in area da Pirlo, riesce a toccare il pallone prima di venire letteralmente falciato dai piedi di Castellazzi. Il fallo è solare, ma incredibilmente Rizzoli non concede il rigore.

 

L’azione e le successive conclusioni di Lichsteiner e Vidal legittimano il vantaggio della Juve con cui si chiude il primo tempo.

 

Ranieri lascia Zarate negli spogliatoi e inserisce al suo posto Castaignos. L’Inter alza il pressing, nel tentativo di impedire le ripartenze dei bianconeri, che riescono comunque ad arrivare al tiro prima con Pirlo il cui sinistro è troppo centrale, poi con Vucinic che controlla in area un pallone vagante e calcia d’istinto, trovando la deviazione in angolo di Castellazzi.

 

Dopo una ventina di minuti Ranieri preferisce l’esperienza di Stankovic alla freschezza di Obi e Conte risponde rilevando Matri, inserendo Estigarribia e passando al 4-1-4-1 con Vucinic punta centrale. Il ritmo dell’Inter nella fase centrale della ripresa è sostenuto e la Juve cerca di rallentarlo e di far correre a vuoto gli avversari con un prolungato possesso palla. Tra i nerazzurri più stanchi c’è Sneijder che alla mezz’ora lascia i posto ad Alvarez.

 

Estigarribia potrebbe chiudere la gara al 37’, ma il tiro, dopo la fuga sulla sinistra, trova la deviazione di Castellazzi, non rilevata da Rizzoli, poco aiutato dal guardalinee.

 

L’intensità nerazzurra cala e in ogni caso, in tutta la ripresa, produce ben poco. La Juve tiene e mostra maturità e calma nel prendere in mano la gara con il passare dei minuti, senza concedere nient’altro che qualche pallone a centrocampo.

 

Nel finale Del Piero dà il cambio a Vucinic e ha subito il match ball sul destro, ma colpisce male e mette a lato. Il capitano è però prezioso nell’aiutare la squadra a tenere palla e a evitare che Pazzini e compagni si presentino dalle parti di Buffon, che assiste da spettatore alla vittoria.

 

La Juve torna a Torino con due reti messe a segno, tre punti e un’ulteriore prova della propria forza. A Milano lascia i tifosi entusiasti e un limpido messaggio per il Milan, corsaro a Roma nel pomeriggio: la testa della classifica è ancora bianconera.

 

INTER-JUVENTUS 1-2

 

RETI: Matri 12’ pt, Maicon 28’ pt Marchisio 33’ pt

 

INTER

Castellazzi; Maicon, Lucio, Chivu, Nagatomo; Zanetti, Cambiasso, Obi (19’ st Stankovic); Sneijder (33’ st Alvarez); Zarate (1’ st Castaignos), Pazzini.

A disposizione: Orlandoni, Cordoba, Jonathan, Milito.

Allenatore: Ranieri


 

JUVENTUS

Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Chiellini; Marchisio, Pirlo; Pepe, Vidal (44’ st Pazienza), Vucinic (39’ st Del Piero); Matri (25’ st Estigarribia)

A disposizione: Storari, De Ceglie, Elia, Quagliarella.

Allenatore: Conte.

 

ARBITRO: Rizzoli

ASSISTENTI: Niccolai, Copelli

QUARTO UFFICIALE: Orsato

 

AMMONITI: 22’ pt Bonucci, 45’ pt Vidal, 9’ st Chiellini, 10’ st Pepe, 14’ st Chivu, 20’ st Sneijder, 22’ st Pirlo

 

[juventus.it]

 

Che partita! Vista tutta e bella prova dei ragazzi. Si nel secondo tempo abbiamo un po' allentato ma senza mai mollare. Il rigore su Marchisio ci stava tutto! Comunque battere l'Inter a San Siro non ha proprio prezzo... speriamo che quest'anno la Juve non sia solo ammazza grandi e continui così. Intanto 1° posto meritato e avanti tutta ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...