Seguici su:

La Storia di Dragon Ball

In questa sezione vi racconteremo la storia di Dragon Ball, ovviamente sarà molto in sintesi perché essendo lunghissimo altrimenti diventerebba molto noiosa a leggerla, quindi sarà molto stretta ma significativa. Ovviamente verrà divisa per serie, dalla prima all’ultima. Buona lettura.

Dragon Ball Story
storia_db

Bulma, nella sua ricerca delle sfere del Drago, rischia di investire Goku che stava tornando a casa dopo la pesca. Dopo aver distrutto l’auto, credendo sia un mostro, Goku capisce che Bulma è un essere umano, e la accompagna a casa sua. Qui Bulma trova la sfera del Drago che stava cercando, quella con quattro stelle, che Son Gohan, nonno di Goku, gli ha lasciato. Bulma, che ha già le sfere con due e cinque stelle, spiega la leggenda del Drago: riunendo le sette sfere, appare il drago Shenron, che esaudirà qualsiasi desiderio. Goku non vuole consegnarle la sfera, quindi accetta di accompagnarla. Bulma usa una capsula Hoipoi per far apparire una moto, e partono assieme. Dopo un po’ Bulma si ferma per andare in bagno, ma viene rapita da uno Pterodattilo. Goku, ingenuamente, si lascia legare, per poi slegarsi e salvare la ragazza, ma viene rapita da uno Pterodattilo. Goku, ingenuamente, si lascia legare, per poi slegarsi e salvare la ragazza, dopo che lei gli ha detto chiaramente che vuole aiuto. Prima che faccia buio, si sistemano per la notte, usando una capsula-casa. Goku si fa il primo bagno della sua vita, poi cenano, ma vista la cena, decide di andare a caccia, e torna con un lupo e un millepiedi. Prima di dormire, racconta che è stato abbandonato dai genitori su una montagna, e che il nonno l’ha trovato e cresciuto. La mattina, Goku vede Bulma che dorme, e gli ricorda di quando dormiva con la testa appoggiata in mezzo alle gambe del nonno. Dopo aver constatato che Bulma non è così morbida, le toglie le mutandine e si impressiona quando vede che le manca il pisello. Durante l’allenamento mattutino, Goku si imbatte in una tartaruga di mare, e si offre di accompagnarla al mare, visto che ha smarrito la strada. Durante il tragitto incontrano un mostro con le sembianze di un lupo, che vuole la tartaruga, per mangiarsela. Nel frattempo Bulma, che al principio non lo voleva seguire, lo raggiunge. Goku sconfigge il mostro, e proseguono per il mare. La tartaruga vuole ringraziarli, e torna con un vecchio, che si presenta come l’eremita della tartaruga e regala la nuvola d’oro a Goku. Accetta di fare un regalo anche a Bulma, ma solo se lei gli avesse mostrato le mutandine. Lei accetta e si alza la gonna, ma, naturalmente, le mutandine gliele aveva tolte Goku. Non avendo più nuvole d’oro, l’eremita accetta di donarle la sfera del Drago che ha trovato in fondo all’oceano, quella con tre stelle. Riprendono il viaggio, e arrivano in un villaggio, dove Goku viene scambiato per Olong e aggredito. Viene medicato dalla figlia dell’aggressore, che avrebbe dovuto essere rapita. Gli abitanti del villaggio gli spiegano che Olong è un mostro, che viene a rapire le ragazze e a rubare i soldi. Goku accetta di sconfiggerlo, in cambio della sfera con sei stelle, custodita da una vecchia del villaggio. Goku si traveste da ragazza, ma quando arriva Olong, e si trasforma in un bell’uomo, Bulma impazzisce per lui, e fa saltare il piano. Olong, arrabbiato, si trasforma in un toro, ma dopo aver guardato l’orologio, scappa. Appena in tempo per riprendere le sue vere sembianze: un porcellino vestito alla cinese, con il potere di trasformarsi in qualsiasi cosa, ma solo per cinque minuti, dopodiché deve riprendere il suo aspetto normale. Dopo aver scoperto che Olong non ha molta forza, gli abitanti si tranquillizzano. Olong cerca di scappare, trasformandosi in pipistrello, ma Goku lo insegue con la nuvola d’oro e lo cattura, poi lo costringe a dire dove si trovano le ragazze rapite. Le ragazze vivono in una reggia, servite come regine, e non vogliono tornare a lavorare nei campi. Olong si unisce a Goku e Bulma, perché lei crede che i suoi poteri possano essere utili. Si avviano verso il monte Padella. Olong li avverte che su quel monte c’è il terribile stregone del toro. Finiscono la benzina del motoscafo e Bulma ha perso le capsule. Però fa mangiare a Olong un Popò Bon Bon, che provoca la diarrea quando si sente la parola “popò”, così Olong non può più scappare. Gli ordina di trasformarsi in una moto, ma lui non riesce a trasportarla, perché la sua forza non cambia quando si trasforma.

Proseguono a piedi, nel deserto… a questo punto entrano in scena Yamcha e Pual. Yamcha e Pual trovano Goku e Olong, in mezzo al deserto, mentre Bulma si è addormentata sotto una grande pietra. Pual e Olong si riconoscono: erano all’asilo assieme, prima che Olong fosse espulso, per aver rubato le mutandine alla maestra. Yamcha vuole i soldi e le capsule, e Pual vuole che Olong sia ucciso, perché gli faceva i dispetti, ma il maialino chiede aiuto a Goku. Dopo un po’, Yamcha atterra Goku con la sua mossa speciale “Colpo del vento e delle zanne di lupo”, ma solo perché Goku è affamato. Quando si riprende, e attacca Yamcha, questo passa al contrattacco, ma alla vista di Bulma, che si sveglia, scappa. Infatti le ragazze lo rendono nervoso. Durante la notte, Yamcha e Pual si intrufolano nel camper dei tre. Pual, trasformatosi in Goku, cerca di portare lontano Bulma, che però è Olong trasformato. Yamcha trova Bulma a letto completamente nuda, e gli prende una crisi. Il giorno dopo, Yamcha passa alle maniere pesanti, e blocca il camper con un colpo di bazooka. Goku lo affronta, ma questa volta a stomaco pieno, e lo sconfigge. Yamcha fugge, ma torna poco dopo per regalare loro una capsula-auto (naturalmente con un segnalatore). Arrivati al monte Padella, Olong spiega la storia dello stregone del Toro. Yamcha si imbatte in una bambina, che lo assale, e la stordisce. Goku cerca di raggiungere il castello in cima alla montagna incendiata, ma non ci riesce. Nel frattempo, arriva lo stregone del Toro, che, vedendo la nuvola d’oro, scopre che Goku conosce Muten, suo vecchio maestro, e Gohan, allievo di Muten assieme a lui. Chiede a Goku di andare a prendere il ventaglio della Musa, dal maestro Muten, e di rintracciare sua figlia, che è già partita per la ricerca. Yamcha si accorge che la bambina che ha stordito è figlia dello stregone, la raggiunge e la fa rinvenire, per poi scappare all’arrivo di Goku. Scopre, però, il suo punto debole: la coda. Chi Chi, la bambina, sale sulla nuvola d’oro, e si dirige assieme a Goku, verso la Kame House. Muten, però, scopre di aver buttato per sbaglio il ventaglio, e accetta di andare di persona a spegnere il fuoco, a condizione che Goku convinca Bulma a farsi toccare il seno. Per spegnere il fuoco, il maestro usa l’onda Kamehameha, ma è troppo potente, e distrugge anche il castello e la montagna. Goku chiede a Muten di insegnargli quella tecnica, ma Muten spiega che ci vorrebbero almeno 50 anni di studio. Goku ci prova lo stesso, e riesce a scassare la macchina. Muten, allora, offre la possibilità a Goku di raggiungerlo alla Kame House per imparare nuove tecniche. Goku accetta, ma solo dopo che avrà trovato le sette sfere. Lo stregone regala un’auto a Goku, che può ripartire assieme a Bulma e Olong, seguiti da Yamcha e Pual. Naturalmente dopo che Muten ha toccato il seno di Bulma, che però è Olong trasformato. Arrivano in una città, in cui tutti scappano o diventano servizievoli, alla vista di Bulma vestita da coniglietta.

 
Ti piace questa notizia? Condividila!

Comments are closed.