Jump to content
Anime in Evidenza
Manga in Evidenza
Sign in to follow this  
marte9020

[PS3] DMC: Devil May Cry

Recommended Posts

DMC: DEVIL MAY CRY

 

2ylqn43.jpg

 

 

 

Autore: marte9020

Immagini prese da: Google

Videorecensione a cura di: Spaziogames.it

 

 

 

 

 

 

DMC: Devil May Cry è l'ultimo titolo in ordine cronologico uscito riguardo alla celebre serie di Dante, uno dei personaggi più amati o almeno conosciuti tra le varie serie videoludiche. Questo nuovo capitolo si va a piazzare come prequel di tutta la serie mettendoci nei panni di un Dante molto più giovane di quanto visto nel 3° capitolo

 

3090ui9.jpg

 

La Storia

 

 

Sostanzialmente la storia è stata riscritta, se nei capitoli precedenti e nella serie animata che ne è derivata, Dante e Vergil erano figli di Sparda ed un'umana, ora sono divenuti Nefilim, ibridi figli di Sparda ed Eva (angelo).

Ci ritroviamo nei panni del giovane Dante non ancora pienamente a conoscenza dei suoi poteri impegnato a sopravvivere in un mondo schiavizzato tramite bevande allucinogene e strumenti finanziari da Mundus, il demone che uccise Eva ed esiliò Sparda.

Dopo essere stato salvato da Kat, una ragazza umana dotata di particolari poteri spirituali, Dante viene portato da Vergil che gli rivela la sua identità e lo aiuta a sviluppare i suoi poteri.

Il piano è semplice, per battere Mundus occorre fare terra bruciata intorno a lui colpendolo dove è più forte, la torre di comunicazione, la fabbrica della bevanda Virility e il club privato della sua amante.

"E una volta sconfitto Mundus chi prenderà il suo posto?" è questo quello che domanda Phineas a Dante nel Limbo (per chi ha giocato almeno al 3° capitolo il finale è abbastanza prevedibile).

 

 

Il Gioco

 

 

DMC: Devil May Cry giocato alle sue massime difficoltà riesce quasi a raggiungere i livelli posti dal primo ed originale Devil May Cry che nella sua difficoltà Dante Must Die rimane ancora oggi un titolo molto ostico se paragonato alla maggioranza dei titoli in commercio.

Come accade anche negli altri capitoli ci ritroviamo ad affrontare 20 missioni in cui bisogna seguire un percorso prestabilito in livelli comunque vari e dalla natura platform uccidendo i vari gruppi di nemici, raccogliendo chiavi nascoste, salvando anime disperse e completando le missioni segrete (accessibili sbloccandole con le chiavi raccolte).

Il gioco mantiene una sorta di natura arcade, premiando il giocatore per il completamento delle varie missioni in poco tempo, per il recupero degli oggetti nascosti e per i punti stile accumulati, mentre si viene penalizzati ogni volta che si utilizzano gli oggetti o si muore.

Questa sua natura, unita ai vari livelli di difficoltà, lo rende un titolo giocabile varie volte anche dopo la conclusione della storia principale. La durata quindi è molto variabile e dipende esclusivamente da voi, se infatti volete concludere le missioni con un punteggio SSS (almeno per il tempo) taglierete abbastanza corto concludendone alcune anche in meno di 10 minuti, se invece volete cercare tutti gli oggetti nascosti o pianificare gli scontri per ottenere il massimo dei punti stile impiegherete (probabilmente, dipende sempre dalle vostre abilità) più tempo.

 

2qapu00.jpg

 

Gameplay

 

 

Data la sua natura di Nephilim durante il gioco entreremo in possesso di armi demoniache e angeliche, ognuna con le sue peculiarità e punti di forza, i nemici si evolveranno di conseguenza, infatti ci troveremo ad affrontare gruppi misti di avversari immuni alla Rebellion e alle armi angeliche o al contrario vulnerabili solo dalle armi demoniache.

Contrariamente a quanto visto ad esempio nel 3° e 4° capitolo Dante non possiede più vari stili di combattimento, il che vincola un po' i giocatori obbligandoli ad optare forzatamente per questo stile ibrido che ripropone alcune delle mosse classiche già conosciute.

Alle armi corpo a corpo il gioco propone anche Ebony ed Ivory (le pistole), un fucile a canne mozze ed una pistola lancia dardi accessibili durante la storia. Anche se queste non sono particolarmente distruttive restano comunque molto utili per la formazione delle combo a livelli più alti e nel caso del fucile a canne mozze tengono anche a bada un buon numero di nemici, utile per le situazioni più concitate.

Una cosa che ho notato è che purtroppo nell'affrontare i gruppi misti passando dalle armi demoniache a quelle angeliche (o viceversa) spesso e volentieri i nemici risultano invulnerabili, il che, soprattutto se si ha poca vita, non è il massimo. Le mosse più potenti sono legate alla combinazione della leva analogica con i tasti, questo unito al fatto che il puntamento dei nemici è automatico e quindi passa molto velocemente da un nemico all'altro può farle risultare difficili da eseguire, ad esempio lo Stinger richiede la combinazione avanti+avanti+triangolo chiaramente se all'ultimo viene puntato un nemico in una diversa direzione la mossa salta.

 

 

Grafica e sonoro

 

 

Graficamente parlando il titolo è buono, anche se nelle situazioni con molti elementi o particelle in movimento (come nel limbo) si possono notare dei rallentamenti nel caricamento delle texture e nelle fasi di pausa, in cui vengono mostrare delle combinazioni tra le varie mosse, si notano spesso e volentieri dei blocchi di alcuni secondi nelle animazioni.

I livelli sono comunque molto vari e dettagliati e la colonna sonora che è stata scelta è pienamente azzeccata, dai classici pezzi metal si passa a brani elettronici. La realizzazione è stata affidata al gruppo Combichrist e ai produttori Noisia.

Il doppiaggio è in italiano, personalmente avrei preferito mantenere l'originale, comunque risulta comunque buono.

 

35ldut5.jpg

 

Considerazioni finali

 

 

DMC: Devil May Cry è un titolo che consiglio di acquistare. Certo, dal punto di vista della storia non farà impazzire i fan della serie che più volte, prima della sua uscita, lo hanno definito un'eresia (anche per il solo fatto che Dante inizialmente ha i capelli neri), però rimane comunque un buon gioco se non si parte prevenuti, è chiaro che se uno parte dall'aver visto il video di presentazione in cui Dante ha i capelli neri ed è giovane, ha letto i commenti negativi lasciati prima dell'uscita del gioco da "fan" della serie e quelli lasciati anche ora da gente che non ha il gioco in mano e continua a criticarlo, difficilmente sarà tentato di acquistarlo, però aggiungerlo alla vostra collezione non sarà un peccato.

 

 

 

Voti:

 

Grafica: 7.5

Sonoro: 8.5

Longevità: 9

Giocabilità: 8

 

 

Videorecensione:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ce lo in lista tra i giochi che dovrò aquistare,ma al momento non ho disponibilità economica sufficiente per questo titolo.

Comunque mi pare un bel gioco,anche se il vecchio Dante era un altra cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...