Jump to content
Anime in Evidenza
Manga in Evidenza
Sign in to follow this  
Sephirot

La Signora Bianconera

Recommended Posts

Sinceramente anche io sarei stato favorevole ad un posto in champions a chi vince la coppa italia...Darebbe lustro al torneo che spesso è snobbato dalle grandi squadre....Cmq beh sentire parlare così il nostro Capitano non mi soprende...Oltre ad essere un grandissimo campione è un grandissimo Uomo....!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

troppo grande il Capitano!! speriamo che quest'anno continui cosi come ha fatto con il Real, alla fine di condurci alla vittoria della champions che si merita più di tutti!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giovinco allontana le voci

Il giovane fantasista della Juventus, dopo le dichiarazioni del proprio agente, smentisce ogni proposito d'addio

NEWS_1228217757_giovinco.jpg

 

TORINO - Ci ha pensato lo stesso Sebastian Giovinco ad allontanare le voci su un possibile addio alla Juventus nel prossimo mercato di gennaio: "Cerco di lasciare il segno ogni volta che entro in campo - ha dichiarato a 'Sky' -. Mi devo far trovare sempre pronto, devo dimostrare quello che valgo. Sono contento di quello che sto facendo ed è quello che m'interessa di più. Non voglio lasciare la Juventus". Dichiarazioni che, unite a quelle rilasciate ieri dal suo agente, allontanano quasi definitivamente le voci di un possibile addio alla casacca bianconera nel mercato invernale.

 

 

Juve-Napoli-Roma: è lotta per un argentino

Un attaccante diciotenne sul taccuino delle big d'Europa

NEWS_1228238539_eduardo_salvio.jpg

 

BUENOS AIRES (Argentina) - Ha appena 18 anni Eduardo Salvio, attaccante argentino della Sexta de Lanús, ma già se ne parla come di un futuro campione. Il suo nome circola da tempo anche nella seleccion albiceleste, è stato protagonista della nazionale argentina under 15, 17 e 20, e il neo ct Diego Armando Maradona gli ha perfino mandato un messaggio di saluto. Insomma in sudamerica considerano Salvio un predestinato alla Aguero. Per ora lui, come confessa in un'intervista ad Olè, fa la vita da diciottenne, ricca di playstation e tv a guardare ( e a riguardare su youtube) le giocate di Cristiano Ronaldo. Però Salvio ammette che il suo talento sta attirano come il miele le api grandi club. " Mi hanno detto che il Napoli, la Juventus e il Siviglia mi stanno cercando..se continuo così mi arriveranno altre grandi offerte". Ma anche la Roma sarebbe interessata al giocatore. A Trigoria sarebbe infatti arrivato un cd su Eduardo Salvio che la dirigenza visionerà con molta attenzione. Il destino del giovane argentino appare illuminato da una buona stella, che magari lo porterà in italia.

 

 

[calciomercato.it]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giovinco *.* Comunque nemmeno io avevo sentito di questa nuova formula sulle qualificazioni per la champions league, si vede che sono indietro :mrgreen:

idem mai sentita questa nuova formula

tanto alla fine nn lo comprano Eduardo Salvio sono tutte voci

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima o poi qualcuno dovrà comprare. Basta non credere a tutto quello che si legge e non si hanno problemi.

 

 

Camoranesi c'è!

il bianconero è in fase di recupero

NEWS_1228304427_camoranesi.jpg

 

TORINO - Buone nuove in casa Juve. German Camoranesi sta facendo passi da gigante e fa crescere costantemente le speranze di vederlo in campo contro il Milan. L'oriundo oggi si è potuto allenare con la squadra grazie ad una fascia protettiva sulla clavicola svolgendo tutti gli esercizi agli ordini di Ranieri. Con ogni probabilità Camo starà fuori domenica contro il Lecce, perchè l'obbiettivo è solo uno: esserci contro il Diavolo Rosso. Se malaguratamente il laterale non dovesse farcela per il Milan il suo rientro sarà per il gennaio 2009.

 

 

Camoranesi esalta i bianconeri: "Lo scudetto non è tabù"

Il centrocampista bianconero è convinto di poter rientrare in campo nella sfida contro il Milan dopo l'infortunio alla clavicola

NEWS_1228320164_camoranesi.jpg

 

TORINO - "Sicuramente spero di esserci con il Milan". L'ottimismo di Mauro Camoranesi è tutto proiettato al 14 dicembre, data che in calendario vede la supersfida all'Olimpico con i rossoneri di Ancelotti. "Mi sono mosso, la spalla mi fa male ma, sperando che il dolore passi fra pochi giorni, credo proprio di essere a disposizione la prossima settimana". Camoranesi infatti è già tornato al lavoro a pieno regime, a quattro giorni dall'infortunio subito contro la Reggina. Nell'allenamento di oggi sono arrivati buoni segnali, anche se l'italoargentino ha preferito lasciare il campo con un quarto d'ora di anticipo a causa di un contrasto con Zanetti. "Non sono eroico- racconta il bianconero in una intervista di Juventus Channel- È un dolore strano quello alla spalla: mi sento bene, ho voglia di correre ma non riesco a farlo al meglio perchè mi sento condizionato. Sabato sera avevo chiesto subito il cambio, ma erano passati solo cinque minuti e mi dispiaceva uscire. Ho provato a correre con il braccio attaccato al corpo, mi era anche passato il dolore ma nei minuti finali del primo tempo non riuscivo più a muovermi e ho pensato fosse più giusto far giocare chi stava bene". Poi Camoranesi parla anche del bel momento della Juventus, ripartita a gonfie vele dopo lo stop di San Siro con l'Inter. "Penso che la chiave sia cercare di prendere meno gol possibili: l'anno scorso eravamo meno forti in difesa, quest'anno è cambiato tutto. Bisogna trovare equilibrio, ci siamo comportati sempre bene, a prescindere dalle avversarie. Siamo cresciuti rispetto all'anno scorso". Tanto da pensare allo scudetto, nonostante il freno a mano tirato da Ranieri? "Lo scudetto non è un tabù ma non bisogna illudersi- dice Camoranesi- dobbiamo andare avanti con cautela e determinazione. Il campionato è lunghissimo, solo a febbraio-marzo prenderà forma e allora vedremo chi di noi tre, Juve, Milan e Inter, arriverà meglio in quella fase lì".

 

Dimostrazione di cosa realmente pensano i giocatori a dispetto di un allenatore perdente -.-

 

 

[calciomercato.it]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono notizie, siete liberi di non leggerle e guardare altrove! Anche perchè se uno si indispettisce per notizie così mi sa che ancora non ha capito come funziona il mercato e che dirigenza ha la Juve. Ogni notizia sulla Juve vale la pena di essere messa visto il topic, se poi si avvera o no non è rilevante.

 

 

Il Bayern molla: Schweinsteiger verso la Juve

Karl-Heinz Rummenigge ha confermato che il giocatore non prolungherà con il Bayern

NEWS_1228383705_schweinsteiger_germania.jpg

 

TORINO - E' arrivata direttamente dalla dirigenza bavarese la notizia più attesa per la Juventus. Bastian Schweinsteiger non rinnoverà il suo contratto con il Bayern Monaco, in scadenza a giugno: lo ha praticamente confermato ieri Karl-Heinz Rummenigge, che ha invece blindato altri due gioielli: "Sul rinnovo del contratto di Bastian la vedo dura, anche se non sono del tutto pessimista. Ribery e Podolski sono invece incedibili". Per la Juventus si apre dunque uni scenario nuovo: il giocatore è stato chiesto da Claudio Ranieri già a gennaio, per colmare il gap con l'Inter, ma la società preferirebbe non sborsare neanche un euro ed acquistarlo a parametro zero a giugno. La Juve deve però fare presto, perchè sul tedesco c'è anche il Real Madrid.

 

[calciomercato.it]

 

Ecco bè vediamo.

 

 

Allenamento pomeridiano in vista di Lecce

allenamento(3).jpg

 

A tre giorni dalla gara di Lecce, la squadra ha proseguito la preparazione con una seduta pomeridiana a Vinovo.

Con la Primavera fuori Torino – in Versilia in attesa della gara di campionato di sabato a Pisa -, la squadra di Ranieri ha disputato la partitella di metà settimana contro la Berretti allenata da Maurizio Schincaglia. Partitella a cui hanno preso parte anche Camoranesi e Cristiano Zanetti.

Alla sfida in famiglia non hanno invece partecipato altri bianconeri (Manninger, Legrottaglie, Molinaro, Sissoko, Giovinco, Nedved e Del Piero) che hanno svolto un programma personalizzato.

 

 

Anche a Lecce senza squalificati

cover_camo_reg.jpg

 

Per la trasferta di domenica a Lecce, mister Ranieri non avrà nuovamente problemi di squalifiche. Nell’elenco del giudice sportivo non compaiono infatti giocatori bianconeri.

Esito scontato, visto che nella sfida di sabato sera con la Reggina è stato ammonito il solo Camoranesi. Il giallo preso contro i calabresi è stato il terzo, pertanto l’italo-argentino è ora diffidato, così come Grygera, Molinaro e Legrottaglie.

Nessun problema neanche per il Lecce che arriva senza squalificati all’appuntamento di domenica pomeriggio.

 

[juventus.it]

 

Bene vediamo come va con il Lecce.

Share this post


Link to post
Share on other sites

posto anch'io un pò di notizie :mrgreen: :

 

Giovinco: "Resto alla Juve"

Chiellini: "Ancora 9 punti"

Il fantasista bianconero: "Le voci di mercato non mi interessano, sono arrivato adesso e non ho intenzione di andare già via. Più erede di Del Piero che di Nedved". Il difensore: "Servono 3 vittorie prima di Natale in chiave scudetto. Champions? Chelsea da evitare"

 

In Germania sono sicuri

Juventus vicina a Olic

Il bisettimanale sportivo Kicker spiega che il club bianconero avrebbe proposto un contratto quadriennale all'attaccante croato dell'Amburgo, 29 anni, in scadenza di contratto. Lui precisa: "Ho 3 o 4 offerte di società che fanno la Champions League"

 

Camoranesi punta il Milan

È già ritornato in gruppo

Nonostante la sub-lussazione alla spalla destra l'esterno di centrocampo della Juventus si è allenato, partitella in famiglia compresa: "Il dolore c'è, ma spero che passi nei prossimi giorni per poter giocare contro i rossoneri". Lieve acciacco per Nedved

 

Trezeguet sogna in Bleu

Ma l'ostacolo è Domenech

L'attaccante francese della Juve ha nostalgia della sua nazionale: "Mi manca: quest'estate avevo detto 'basta' solo perché non ero più disposto a essere trattato come se fossi alla prima convocazione". Ora gli arrivano segnali dal "secondo" Boghossian: "Ma un giocatore si aspetta la chiamata dal c.t. in persona"

 

[la gazzetta dello sport.it]

Share this post


Link to post
Share on other sites
comunque son goku quando ho detto ke le mettete a fare ste notizie nn intendevo a te!Ma a quelli ke le pubblicano!

 

E' indifferente, questo è il lavoro dei giornalisti, è così da quando esiste il calcio.

Comunque le notizie paraticamente sono quelle postate ieri e l'altro ieri solo che da un'altra fonte (e pure più corte)...

Share this post


Link to post
Share on other sites

4 reti alla Primavera in partitella

 

4 dicembre 2008 - Lavoro differenziato per Trezeguet, Salihamidzic e Poulsen. Sissoko, Nedved e Ekdal (reduce dal turno infrasettimanale con la Primavera) si sono visti per una breve sgambata in campo, e hanno proseguito l'allenamento in palestra. Solo palestra per Giovinco, mentre Del Piero si è esercitato sui tiri a volo su cross di Molinaro e successivamente sulle punizioni dal limite con Legrottaglie. Nella partitella contro la Primavera la prima squadra si è imposta 4-0 con reti di Amauri, Iaquinta, De Ceglie e Chiellini. Ranieri ha schierato Grygera, Mellberg, Chiellini, De Ceglie, Camoranesi, Marchisio, Zanetti, Marchionni, Amauri e Iaquinta. (a.m.)

 

 

Propabile formazione della Juventus contro il Lecce:

 

Formazione

13 Manninger

21 Grygera

33 Legrottaglie

3 Chiellini

28 Molinaro

32 Marchionni

22 Sissoko

19 Marchisio

11 Nedved

8 Amauri

10 Del Piero

 

A disposizione

12 Chimenti

4 Mellberg

29 De Ceglie

27 Ekdal

6 Zanetti

20 Giovinco

9 Iaquinta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marchionni avvisa la Juve: "Occhio a Beretta"

L'esterno bianconero teme le capacità del tecnico del Lecce

NEWS_1228482061_marchionni.jpg

 

TORINO - È rinata la Juve, ed è rinato anche Marco Marchionni. Dopo anni di promesse spezzate dagli infortuni, causa proprio un infortunio - di Camoranesi - ha ricominciato a giocare continuità. "Sono soddisfatto- dice il laterale bianconero- perchè finalmente dopo due anni difficili mi sento in ottima forma, ci voleva proprio. Ora l'importante è continuare così". Domenica il Lecce. Al quale Marchionni ha segnato in serie B: il 14 aprile 2007, finì 3-1. "Ricordo bene quella partita. Pensate che non avrei neanche dovuto giocare, poi si infortunò un mio compagno e toccò a me. Andò benissimo, per questo serbo un ottimo ricordo di quella partita". Marchionni conosce molto bene Mario Beretta: "Posso dire effettivamente che Beretta è un ottimo allenatore, so come lavora e per questo sono sicuro che non sarà facile la partita che ci attende, perchè la preparerà molto bene".

 

[calciomercato.it]

 

Bè almeno rigiochiamo domenica alle 15 finalmente!

 

 

Sissoko, l'ottimista

Il centrocampista bianconero analizza la stagione bianconera

NEWS_1228485588_sissoko.jpg

 

TORINO - Sei punti di distacco dalla vetta e dall'Inter, non sono tanti, anzi per Mohammed Sissoko sono una distanza che non mette affatto pensiero. "Stiamo facendo bene - ha dichiarato il calciatore - adesso è un buon momento, abbiamo superato i postumi della sconfitta con l'Inter, e siamo sempre lì: sei punti di distacco non sono troppi, pensiamo di poterli recuperare". Per qualcuno la sconfitta della Juventus con gli uomini di Mourinho è stata la metafora del prosieguio del campionato: "Perchè dovrebbe essere così? L'anno scorso li abbiamo battuti no? Non credo che una partita decida il campionato, loro hanno trovato il gol quella sera e basta; è solo questa la differenza".Il centrocampista crede nel sogno scudetto: "Noi ci siamo ma il campionato è ancora molto lungo. La mia filosofia personale è di affrontare partita dopo partita e poi tirare le somme. Non credo del resto che squadre come Milan e Fiorentina o Lazio siano già tagliate fuori. Noi dobbiamo continuare a vincere, a cominciare da domenica".

 

[calciomercato.it]

 

 

Valencia, buco da 50 milioni: la Juve prepara il blitz!

L'erede di Nedved potrebbe arrivare dalla squadra spagnola: tre nomi sul taccuino di Secco

NEWS_1228472216_mata.jpg

 

VALENCIA (Spagna) - Ci risiamo, nonostante la nuova proprietà e il buon cammino sin qui svolto, il Valencia si ritrova di fronte ai suoi problemi economici che, secondo fonti spagnole, hanno creato un buco di 50 milioni di euro nel bilancio societario. L'attuale presidente Soriano non ha onorato in tempo il debito con il suo predecessore Soler e, nonostante la proroga concessa dalle banche, l'unica via percorribile per risanare la situazione appare al momento quella delle cessioni, abilmente evitata in estate. Una notizia che in Corso Galileo Ferraris farà sorridere più di qualcuno. L'nteresse della Juventus per Joaquin è cosa nota, ma l'ex Betis Siviglia potrebbe non essere l'unico esterno a finire sul taccuino bianconero. Secondo 'Tuttosport', Secco starebbe seguendo con attenzione il gioiellino Mata, autentica rivelazione della Liga. L'esterno 20enne si fa apprezzare soprattutto per una discreta continuità in zona gol che gli ha consentito di realizzare 11 reti in 37 presenze complessive nel massimo campionato spagnolo. L'altro nome caldo è David Silva, anche se la concorrenza del Real potrebbe far lievitare molto i costi di un'operazione che, per gli altri due giocatori, potrebbe chiudersi sulla base di 15-20 milioni di euro.

 

[calciomercato.it]

Share this post


Link to post
Share on other sites

si è vero...però ragà a me sinceramente non piacerebbe una squadra tutta straniera(come l'Inter) ma deve essere per la maggior parte italiana, se no a vincere lo scudetto sarebbero gli stranieri non gli italiani...

 

se guardano nella serie B ci sono dei giovani molto forti...ma il vivaio della Juve e li che deve vedere la dirigenza, che grandi "acquisti" ci sarebbero da fare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando sei una grande non puoi metterti a far fare esperienza ai giovani più di tanto, altrimenti le altre ti surclassano, poi vallo a dire ai tifosi il "poi in futuro vinceremo noi appena saranno cresciuti", già ci ha detto bene che i vari Giovinco, Molinaro e Marchisio si siano già consacrati, altrimenti sarebbe stata molto dura. Se lo facessero tutte è un altro discorso, ma visto che non lo fanno (vedi Inter, Milan e Roma) non vedo perchè la Juve debba farsi surclassare.

 

 

RANIERI SU DI GIRI: "NON FIRMO PER IL SECONDO POSTO"

Il tecnico della Juventus si lascia alle spalle il profilo basso che lo aveva contraddistinto finora

NEWS_1228570537_claudio_ranieri.jpg

 

TORINO - Tutti lo avevano criticato per non avere il DNA della Juventus: a chi gli chiedeva di vincere subito lo Scudetto, Claudio Ranieri rispondeva da allenatore di una provinciale, con frasi del tipo "Lo Scudetto se lo giocano Inter e Milan, noi dobbiamo solo rompergli le scatole". Adesso, però, è arrivato il momento di voltare pagina.

 

MA QUALE SECONDO POSTO! Stasera la corazzata Inter scenderà in campo all'Olimpico contro la Lazio, rinfrancata dopo la bella vittoria in Coppa Italia contro il Milan. I tifosi bianconeri si augurano che possa ripetersi un altro 5 maggio, anche se questa volta le proporzioni di una eventuale sconfitta dell'Inter sarebbero decisamente ridotte. La Juventus spera comunque che ci possa essere di nuovo una giornata come quella di 6 anni fa, anche perchè domani la squadra di Ranieri scende in campo a Lecce e potrebbe quindi avvantaggiarsi da un passo falso dell'Inter. Ma a Via del Mare non sarà una passeggiata. "Pensiamo a far bene in Puglia e poi parleremo del resto. Non mettiamo il carro davanti ai buoi. - ha detto l'allenatore della Juventus - Quella di Lecce sarà una tappa molto importante, perchè se perdiamo punti l'Inter scappa via. Ho grande stima sia di Beretta che dei suoi giocatori, ma anche le doti dei miei ragazzi sono sotto gli occhi di tutti. L'Inter è più avanti di noi e la classifica dice che è la migliore. Una squadra che nelle difficoltà è riuscita comunque a vincere. Ma per il secondo posto non firmo: non lo avrei fatto nella passata stagione, figuriamoci adesso. Me la voglio giocare fino in fondo: il calcio è emozione. Non conta arrivare primi alla fine del girone d'andata, conta di più essere davanti a tutti alla fine". Il rischio è che domani la testa della Juventus sia già al big-match di domenica prossima contro il Milan: un'altra sfida decisiva. "In questo momento siamo alla pari con il Milan e decisamente non credo a un Milan in crisi. Ha tanti giocatori e sono sicuro che Ancelotti troverà anche questa volta il bandolo della matassa. L'importante è stare bene al momento opportuno".

 

[calciomercato.it]

 

Qui hai dimostrato quanto sei buffone... adesso un po' ci ripensi... non sei proprio da Juve, decisamente no.

 

 

Tegola Juve: si ferma il capitano

Alex Del Piero non è stato convocato per la trasferta di domani a Lecce

NEWS_1228577285_Alessandro_Del_Piero_Juventus.jpg

 

TORINO - Brutte notizie per Claudio Ranieri. La Juventus domani a Lecce dovrà infatti fare a meno di Alessandro Del Piero, non convocato per un affaticamento muscolare alla coscia destra, emerso nell'ultimo allenamento di oggi. Dalla lista dei convocati manca anche Camoranesi, reduce da una sublussazione alla spalla destra, mentre rientra Cristiano Zanetti. Questo l'elenco completo dei convocati:

 

Chiellini, Mellberg, Zanetti, Amauri, Iaquinta, Nedved, Chimenti, Manninger, Marchisio, Giovinco, Grygera, Sissoko, Ekdal, Molinaro, De Ceglie, Marchionni, Legrottaglie, Esposito, Rossi, Pinsoglio.

 

[calciomercato.it]

 

Nooo, capitano!! Spero sia una cosa leggera...

 

 

Carboni: Juve, prendi Mata!

L'ex ds del Valencia sponsorizza il centrocampista come sostituto di Nedved

NEWS_1228575586_mata_valencia.jpg

 

TORINO - Il Valencia è in crisi economica: a gennaio sta preparando una cessione eccellente e, se la Juve cerca un vice Nedved, Mata è l'uomo giusto. Parola di Amedeo Carboni, ex ds del club spagnolo dopo una gloriosa carriera sulla fascia sinistra, con la fascia di capitano con la quale ha festeggiato due volte la Liga, una la Coppa Uefa e la Supercop­pa Europea: "Mata mi sembra l’uomo giu­sto, più di Joaquin: pur avendo ottime doti realizzative, copre una zona più ampia di campo. Se la Ju­ve cerca un vice Nedved, va­luterà anche queste doti. Il giocatore è importante: ha facilità di corsa, salta l'uomo, vede la porta e avendo soltan­to 20 anni penso che crescerà ancora". Carboni, però, ha individuato nell'olandese del Real l'ideale sostituto della Furia Ceca: "Per sostituire Nedved pun­terei su Drenthe. In Spagna certi giocatori faticano più di quanto farebbero in Italia e non solo in attacco. Drenthe agli occhi dei critici ha il torto di non cercare il tunnel, la giocata di fino, ma corre per 90’ e il suo apporto i compagni lo apprezzano di si­curo".

 

[calciomercato.it]

Share this post


Link to post
Share on other sites

drenthe non mi dispiacerebbe....fin da quando ho visto la partita Real-Juve mi ha subito colpito per essere riuscito sempre a correre per 90' senza mai prendere fiato...di certo uno col fiato ci serve...voi che ne dite ragà?

Share this post


Link to post
Share on other sites

grande Giovinco(il degno erede del capitano)...vincere a Lecce non era affatto facile...e poi Amauri...grande!!!!...la signora nn molla la presa....è ora via al Milan cosi il secondo posto è nostro!!!!!^^

Share this post


Link to post
Share on other sites

si...sperando che il chievo faccia un impresa...anche se ne dubito fortemente purtroppo :ggh: ....però almeno con un pareggio se la potrebbe cavare se gioca al massimo....si spera almeno :gocciola: .....però ragà troppo grande Giovinco...c'è proprio da inchinarsi alla nostra formica atomica :capo: :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nella partita di ieri mi sono davvero sgolato... perchè non si può dopo il gol magistrale di giovinco avere quella reazione, adatta al gioco di chi so io. Grandissimo Amauri alal fine, quanto adoro quel giocatore. Almeno c'era il carattere da Juve. E ora pensiero al batev per il primo posto del girono e poi la sfida col milan.

 

Ranieri: "Diego? Con lui cambieremmo modulo"

Il tecnico della Juve chiude le porte al brasiliano del Werder Brema

NEWS_1228670568_ranieri-stendardo.jpg

 

LECCE - Claudio Ranieri comincia a mettere i puntini sulle "i" sul mercato. E lo fa, senza timori reverenziali, sia ai microfoni della Rai sia a quelli di Sky Sport. All'emittente di Stato il tecnico della Juve dichiara: "Nuovi innesti? Abbiamo dieci assenti, al mercato di gennaio li riacquisteremo tutti a parametro zero... Diego? È uno splendido giocatore ma con lui dovremmo cambiare modulo. Abbiamo altri giocatori nella zona in cui gioca lui, continueremo a giocare come stiamo giocando adesso". Ospite ai microfoni della piattaforma satellitare invece Ranieri ha dichiarato che crede nell'organico a sua disposizione, sottolineando che c'è una squadra intera (attualmente in infermeria) più che competitiva che potrebbe giocare e fare una bella figura come quella ora come ora alle sue dipendenze. Dunque, per ora, ogni discorso di mercato appare decisamente prematuro.

 

[calciomercato.it]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...