Jump to content
Anime in Evidenza
Manga in Evidenza
Sign in to follow this  
Sephirot

La Signora Bianconera

Recommended Posts

Dico solo che domenica non ci sono e non posso vedere la partita,ma non la avrei vista comunque,perchè quando corri solo dopo che sei sotto e prima cammini non penso meriti attenzione,soprattutto se non sei un fuoriclasse,questo è il 13esimo pareggio,vedete un pò voi...Grande campionato ma la qualità lascia desiderare,Marotta dovrà intervenire in questo senso.Vs il Genoa la vedo molto dura

 

specialmente se il Genoa incomincia a giocare, come giocano tutti con noi :gocciola:.....speriamo di ottenere una vittoria che potrà darci morale, perchè poi ci saranno Fiorentina, Milan, Inter e Napoli....peggio di cosi ci può essere solo il Barça :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

adesso mi sono stancato, fanno bene quelli della dirigenza ha dare ordine di rimanere in silenzio stampa, non si può andare avanti cosi, chiamano ladri quelli che in realtà non lo sono e invece sono altri i veri ladri(sappiamo purtroppo chi)! a parte i 3 pali presi(l'ultimo di Pepe è inaudito) ci hanno annullato un gol regolarissimo di Pepe per niente in fuorigioco e un rigore non dato per placcaggio di Carvalho......guardate ragà non so più che dire....i LADRI sono altri, non noi....

ah per pareggiare le cose(anche se ben diverso), il rigore non concesso al Genoa per me non lo era, dato che Pirlo tocca prima la palla e poi Rossi, e se me ne intendo di calcio, prendere prima la palla e poi il giocatore e sinonimo di intervento regolare, e da qualke parte nei vari siti vedo molti tifosi(solo quello eh :firulì: ) che dicono rigore sacrosanto...ma và và! il campionato italiano è un vero schifo...già abbiamo contro tutte le tv, giornali, squadre, arbitri gli pseudo-tifosi di altre squadre....non so più che dire...speriamo di finire in champions per sperare che l'anno prossimo Marotta ci piglia questi benedetti Top Player che mi sono stancato di sentirli nominare :ggh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vittoria meritatissima stasera, un 0-5 che dice tutto sull'andamento della gara, cambiata anche grazie all'espulsione dell'ingenuo Cerci :ggh: che tira un calcio sul sedere a De Ceglie(non violento, ma sempre da rosso), anche se penso che pure senza l'espulsione, la partita la vincevamo lo stesso....c'è da dire che forse con Behrami e Jovetic sarebbe stata un'altra partita per la fiorentina, ma se il resto dei compagni giocava cosi, quei due non avrebbero potuto far molto! grande prestazione di De Ceglie, Lichtsteiner, il solito Pirlo, Vidal e Caceres; Vidal con la forma recuperata spero possa dar un contributo sempre maggiore alla squadra e un Marchisio in crescita, speriamo sia al top nelle partite successive che verranno....serata davvero ok, con praticamente la quantità di gol che avremmo dovuto fare in altre occasioni, date le palle gol create in altre partite, ma pazienza, l'importante ora è mantenere saldamente il secondo posto!

 

Caceres doveva essere messo sempre al posto di Bonucci, probabilmente avremmo evitato i gol subiti che lo stesso Bonucci ha causato in molte partite...vabbè :U_U:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rifilare 5 gol ai nemici viola è una soddisfazione che resterà per tantissimo tempo .. che goduria

 

non so voi, ma a me la Fiorentina non è mai rappresentato un vero avversario, ieri ho goduto solo per la vittoria, non capisco come mai ci sia questo dualismo che io non sento nei loro riguardi.....sarà che non sono al nostro stesso livello :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il dualismo è legato a vicenda dei campionati passati, storia non recente, come quasi tutte le dualità, a parte le stracittadine. Comunque che dire, bufera irrefrenabile JUve, un sonoro 5-0 a Firenze che lascia poco da dire XD

E domani cerchiamo di centrare questa qualificazione alla finale!

Share this post


Link to post
Share on other sites

yeah! speriamo di non sforzarci più di tanto, passando con tranquillità perchè poi inizia una scia di partite tremende: Inter, Napoli, Palermo e Lazio....una più difficile dell'altra

Share this post


Link to post
Share on other sites

Periodo difficile,o meglio,gare complicatissime,perciò complimenti per la vittoria di sabato ma cerchiamo di non esaltarci troppo,anche i viola hanno messo del loro,e pensiamo a martedì che ci sarà LA gara e poi l'Inter...Stiamoci con la capa e come sempre diamo il massimo.Forza Juve!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mamma mia che partita! :shock: intensa, davvero molto intensa e ricca di occasioni da gol, peccato che nei 90' minuti regolamentari abbiamo perso :wallbash: , quando è uscito Ibra ho capito che sarebbe stata un'altra partita, perchè Ibra quando gioca con noi, fa ben poco al contrario di quelli che lo sostituiscono :gocciola: ....immensa tutta la squadra, soprattutto Vucinic(che GOL :capo: :shock: :love: ), Pirlo(la sua solita orchestra :capo: ) e Giaccherini, che ha fatto un grandissimo lavoro di copertura e un grande lavoro in avanti, anche se si è mangiato un gol pazzesco...ma è perdonato! al contrario, Borriello è imperdonabile! come si fa a sbagliare un gol del genere a pochi secondi dalla fine, quando se segnavi quel gol si poteva chiudere subito la partita e non sfiancarsi fino a questo punto :ggh: ....meno male che pare che la società abbia riferito alla Roma di non volerlo riscattare, unica nota positiva su di lui :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutti a Roma!

10ddf25f-9e72-4d38-a8f8-43250124c744.jpg

 

Una battaglia lunga 120 minuti. E al fischio finale, un’esplosione di gioia. La Juventus è in finale di Coppa Italia. Dopo essere passata in vantaggio, aver subito la rimonta, essere stata costretta ai supplementari e aver tirato fuori tutto l’orgoglio del mondo.

Finisce 2-2, nel segno di Del Piero e di Vucinic, e tanto basta per staccare il biglietto per l’Olimpico. In attesa di andarci, il 20 maggio, ci si gode uno Juventus Stadium spettacolare,

che accoglie le squadre con una coreografia degna dei grandi appuntamenti. Poi si trasforma in una bolgia, per trascinare i bianconeri e respingere con un’onda sonora i tentativi degli avversari, piuttosto timidi per la verità, nonostante nei primi minuti la Juve lasci loro l’iniziativa.

Basti dire che il primo intervento di Storari arriva al 21’, ma non è semplice: Ibrahimovic salta Pirlo al limite e appena entrato in area prova a piazzare un colpo da biliardo sul secondo palo. Il riflesso del portiere bianconero è decisivo per deviare in angolo.

La Juve si affida soprattutto a Vucinic, ispirato nel saltare l’uomo, ma come aveva profetizzato Conte, questa è la partita di Del Piero. Al 28’ Pirlo è come al solito millimetrico nel pescare l’inserimento di Lichsteiner che entra in area dalla destra e appoggia verso il primo palo, dove è appostato il capitano. Non c’è spazio per calciare al volo però, perché Amelia esce e chiude lo specchio della porta. E allora Alex inventa la magia: tocco morbido a scavalcare il portiere e palla depositata in rete.

Una gioia per gli occhi e una mazzata dalla quale il Milan fatica a riprendersi. La Juve entra in pieno controllo della partita e nel giro di pochi minuti va per due volte al tiro con Vucinic. Non sono conclusioni non particolarmente pericolose, ma rendono bene l’idea di come il primo tempo abbia cambiato padrone.

Senza Ibrahimovic e con Maxi Lopez, il Milan della ripresa perde il perno sui cui ruotavano tutte le azioni offensive, ma è meno prevedibile. E così, quando Mesbah si inserisce in area al 6’, tuffandosi sul lungo lancio di Mexes, nessuno lo prende in consegna e firmare il pareggio è fin troppo agevole.

La gestione della gara ora è più complicata, perché il Milan vede riaprisi il discorso qualificazione e attacca con più veemenza. Conte interviene mandando in campo Marchisio al posto di Pepe e spostando Giaccherini a destra. La mossa ha subito effetto e Del Piero e Vucinic tornano a spaventare Amelia con due incursioni dalla sinistra. Alla mezz’ora il capitano si prende l’ennesima standing ovation della carriera, lasciando il posto a Borriello.

Dall’altra parte Inzaghi rileva El Shaarawy, ma mentre si teme il gol dell’ex è Maxi Lopez a colpire, con un destro secco dal limite. La Juve avrebbe la possibilità di riportare la partita sul pareggio, ma Borriello, lanciato da Giaccherini, si allarga troppo al momento di entrare in area e Amelia riesce a chiudere sul primo palo. Vucinic ci prova fino all’ultimo secondo, ma il primo destro viene deviato in angolo e il secondo termina fuori.

Il terzo, scagliato dopo appena 30 secondi del primo tempo supplementare viene respinto corto da Amelia, Marchisio arriva per primo sul pallone, ma manda alle stelle. E’ un’altra Juve adesso. Vucinic pesca prima Giaccherini solo davanti al portiere, ma il tentativo di dribbling non riesce. Il montenegrino mette anche Caceres, entrato al posto di Lichsteiner, in condizioni di battere, ma la difesa rossonera fa muro.

Allora decide di fare tutto da solo. Controlla sulla tre quarti, prende la mira e da venticinque metri spara una sassata sotto l’incrocio che fa esplodere lo stadio.

Sul 2-2 al Milan basta comunque un gol per passare e ti aspetti una reazione rabbiosa. Invece è la Juve che continua a fare la gara e i rossoneri si rianimano solo negli ultimi dieci minuti del secondo supplementare. Minuti vissuti in apnea, cercando di addormentare la partita, di tenere palla e di ricacciare i tentativi rossoneri. E’ una sofferenza, ma così, quando arriva il triplice fischio di Orsato, gridare di gioia è ancora più bello. Si va in finale, signori, si va a Roma!

 

JUVENTUS-MILAN 2-2

 

RETI: Del Piero 28’ pt, Mesbah 6’ st, Maxi Lopez 36’ st, Vucinic 6’ pts

 

JUVENTUS

 

Storari; Lichtsteiner (46’ st Caceres), Bonucci, Chiellini, De Ceglie; Giaccherini, Pirlo, Vidal; Pepe (18’ st Marchisio), Del Piero (29’ st Borriello), Vucinic

A disposizione: Manninger, Padoin, Estigarribia, Quagliarella

Allenatore: Conte

 

MILAN

Amelia; Antonini, Mexes, Thiago Silva, Mesbah; Aquilani (23’ st Nocerino), Muntari, Seedorf; Emanuelson, Ibrahimovic (1’ st Maxi Lopez), El Shaarawy (33’ st Inzaghi)

A disposizione: Abbiati, Bonera, Yepes, Gattuso

 

Allenatore: Allegri

 

ARBITRO: Orsato

ASSISTENTI: Di Liberatore, Ghiandai

QUARTO UFFICIALE: Damato

 

AMMONITI: 16’ pt Muntari, 35’ pt Aquilani, 38’ pt Vucinic, 11’ st Seedorf, 35’ st Borriello, 11’ pts Thiago Silva, 7’ sts Vidal

 

[juventus.com]

 

Juve in finale!! Imbattuta, con gol dell'immenso e unico capitano, e che elimina il milan, c'è da dire altro?

Partita immensa e ora cerchiamo di portarla a casa questa decima coppa italia, intanto vediamo contro chi la giochiamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vucinic sembrava Cristiano Ronaldo in quel tiro,grandissimo,speriamo continui così anche se la continuità non è sua caratteristica.Bellissima parita,grande Alex e passiamo in finale,chiunque sia l'avversario dovrà cadere.... :ink: per il totolo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La finale sarà: Juventus-Napoli!

questa si preannuncia una vera battaglia! intensità e ritmo saranno sicuramente gli "ingredienti" per questa partita!! speriamo anche di vedere soprattutto grande classe e ancor più una gran bella partita!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una Juve immensa

0bf80470-6d09-41e0-b2c0-1c5ac0b9fc72.jpg

 

Juventus-Inter finisce com’era iniziata, con il pubblico protagonista: al termine d i 90 minuti i 40.000 dello Juventus Stadium sono tutti in piedi ad applaudire e a sventolare le bandierine bianconere. Le stesse con cui, prima del fischio d’inizio, avevano creato ancora una volta una coreografia da togliere il fiato.

Applaudono i loro ragazzi che hanno appena finito di demolire l’Inter, sotto tutti gli aspetti: come gioco, risultato, carattere, aggressività. E dire che i nerazzurri nel primo tempo avevano anche giocato alla pari. Per un tempo solo però, perché nella ripresa la Juve decide di vincere e non ce n’è più per nessuno.

In avvio l’Inter è aggressiva, ma anche piuttosto confusionaria e i bianconeri, giocando palla a terra, riescono ad aggirare il pressing e a ripartire in velocità. Così già dopo neanche cinque minuti Julio Cesar deve superarsi per fermare Pepe, liberato in area da Vidal.

Quando si affacciano in avanti però, i nerazzurri sono pericolosi e al 14’ Milito calcia praticamente dal dischetto del rigore. L’azione di disturbo di Caceres e la respinta di Buffon sventano il pericolo.

Due minuti dopo l’uruguaiano, schierato sulla destra al posto dello squalificato Lichtsteiner, pesca Matri libero in area, ma il colpo di testa è centrale e Julio Cesar ribatte. I cambi di gioco sulla tre quarti mettono l’Inter in difficoltà specie sulla destra, dove Nagatomo tende ad accentrarsi e lascia spesso libera la corsia esterna dove Pepe, Vidal e Caceres, godono di ampi spazi.

Ancora da quella fascia nasce l’azione che porta Matri al tiro al 25’. Caceres scambia con Vidal e serve l’attaccante a centro area, ma il destro di prima intenzione finisce in tribuna.

La Juve aumenta il ritmo, ma l’Inter non sta a guardare. Forlan devia bene di testa un corner di Maicon, Buffon però trova il riflesso del campione e riesce a respingere. Il portierone bianconero si ripete anche sui tentativi di Milito, Obi e Stankovic, mentre dalla parte opposta Vucinic ci prova con un destro da limite che, nonostante la deviazione di Samuel, non sorprende Julio Cesar.

Se il primo tempo è equilibrato, la difesa parla solo bianconero. Dopo neanche dieci minuti, Conte cambia: fuori Pepe e Matri, dentro Bonucci e Del Piero. Si passa così alla difesa a tre, mentre Ceceres avanza sulla linea dei centrocampisti. La Juve prende campo e Marchisio scalda i guantoni di Julio Cesar con un destro dal limite. Il portiere nerazzurro devia in angolo e dal corner nasce il gol bianconero: Pirlo pennella dalla bandierina sulla testa di Caceres, che va in cielo e schiaccia in rete.

Il vantaggio regala maggior fiducia alla squadra di Conte, che difende ordinata e riparte con giocate di qualità. Anche Ranieri opera un doppio cambio, inserendo Pazzini e Faraoni per Obi e Poli, ma è sempre la Juve a costruire le azioni migliori. Al 25’ Del Piero mette Vucinic di fronte a Julio Cesar, ma il piazzato del montenegrino viene respinto. L’occasione è ghiottissima, ma non c’è il tempo di recriminare. Un minuto dopo si ripresenta la stessa situazione, ma questa volta nelle vesti di rifinitore c’è Vidal e davanti alla porta c’è il capitano, che non sbaglia e piazza il pallone nell’angolino con un tocco morbido e preciso.

Al 33’ l’Inter rischia il tracollo: Chiellini entra in area sorprendendo la difesa nerazzurra e, sull’uscita di Julio Cesar, tocca per Quagliarella, entrato da poco al posto di Vucinic. L’attaccante, con la porta sguarnita deve solo appoggiare in rete ma, mentre lo stadio già grida al gol, Maicon, in scivolata, interviene proprio sulla linea, deviando in angolo.

Al 40’ è Julio Cesar a negare il gol a Chiellini, deviando in angolo il suo perentorio stacco di testa, e tre minuti dopo deve ripetersi sul destro ravvicinato di Quagliarella. Il finale insomma è un monologo bianconero, con lo Juventus Stadium che sottolinea con gli olé le giocate della squadra di Conte. L’Inter è sistemata, è il 2-0 va persino stretto alla Juve, ma può bastare per mandare un chiaro segnale all’altra squadra di Milano: noi non molliamo e non molleremo sino alla fine.

 

JUVENTUS-INTER 2-0

 

RETI: Caceres 12’ st, Del Piero 26’ st

 

JUVENTUS

 

Buffon; Caceres, Barzagli, Chiellini, De Ceglie; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pepe (8’ st Bonucci), Matri (8’ st Del Piero), Vucinic (28’ st Quagliarella)

A disposizione: Storari, Marrone, Padoin, Borriello.

Allenatore: Conte

 

INTER

Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Nagatomo; Zanetti, Poli (23’ st Pazzini), Stankovic, Obi (23’ st Faraoni); Milito, Forlan

A disposizione: Castellazzi, Ranocchia, Chivu, Guarin, Cambiasso.

Allenatore: Ranieri

 

ARBITRO: De Marco

ASSISTENTI: Niccolai, Maggiani

QUARTO UFFICIALE: Giannoccaro

AMMONITI: 34’ pt Nagatomo, 45’ pt Poli, 30’ st De Ceglie

 

[juventus.com]

 

In queste occasioni notevoli preferisco sia il sito della Juve a parlare per me XD

Che bello iniziare la settimana con questa vittoria straripante XD Forza Juve all'infinito! :mrgreen:

Share this post


Link to post
Share on other sites

grandissima vittoria ieri! all'Inter l'abbiamo fatta giocare nel primo tempo per poterle permettere di sfogarsi(come è giusto che sia), ma poi è scesa in cattedra la Juve è allora non c'è nè per nessuno!!! e domanica prossimo Juve-Napoli!!!! questa si che sarà una vera battaglia!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragazzi per il prossimo anno si pensa a fare pochi acquisti ma tutti di grandissima qualità(si spera), per la difesa oltre a Dede' si pensa a Hummels(vecchio pallino) e Astori, quest'ultimo andrebbe bene è giovane di buona prospettiva...per il centrocampo si pensa a Izco del Catania(non è di grandissima qualità però ho visto che cmq è un buon giocatore); per l'attacco invece pare si punterà la maggior parte del budget, ma sec me i colpi che potrebbe fare la società sono: Dedè,Astori, Nainggolan, Pogba(se riusciamo a prenderlo), Asamoah, Izco Isla(entrambi subentrano a Krasic e Elia) e uno tra Suarez, Higuain e Dzeko, preferisco cmq il primo perchè torna spesso in fase difensiva e si sacrifica spesso per la squadra, lo so sono 8 però dato che faremo la champions(molto probabilmente) bisogna avere anche dei buoni ricambi, io prenderei pure Hernanes in modo da avere un vice-pirlo, non si sa mai, tanto il budget presumo che sarà piuttosto elevato se si pensano i soldi ricavati dallo stadio sempre esaurito....in ottima futura pare che abbiamo già preso Leali e spero che riusciremo a prendere Gabbiadini e Destro e magari Verratti per il centrocampo, a quel punto penso possa andar bene la squadra, il resto dipenderà da loro e da come il mister saprà sfruttarli.....voi che ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

silurato il Napoli 3-0! partita ampiamente dominata da noi dall'inizio alla fine, nessuno può reclamare, persino Mazzarri ha detto che la juve ha meritato totalmente. mostruoso Vidal oggi, mai visto cosi forte, e che gol che ha fatto, da fuoriclasse^^ se mantiene questa forma a fine campionato ne vedremo delle belle, sperando possa giocare cosi anche nella finale di coppa italia.

Borriello non lo posso più vedere, spero che dalla prossima partita, il mister si decida a toglierlo una volta per tutte dalle sue scelte, o metti Matri o Quagliarella o ancor meglio Del Piero che appena entrato oggi, ha fatto un assist per il terzo gol magnifico, più un paio di occasioni personali dove il punteggio poteva arrotondarsi sul 4-0 o addirittura 5-0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che dire? Vai così Super Juve e la speranza è l'ultima a morire!

Ma perchè ci siamo presi Borriello? Non lo capivo all'inizio quando è stato dato l'annuncio e continuo a non capirlo ora... fortuna che glielo ridiamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Semplicemente grande Juve e grande Conte,avete visto che carica da durante gli allenamenti!?eccolo:"Devono vincere lo scudetto?Devono sputare sangue fino alla fine!"che grinta,speriamo si insinui bene sui calciatori,sono le stesse frasi che direi anche io,ma ne dice parecchie,se vi capita vedetelo qualche video,io li ho visti su sky.Sabato,vs il Palermo,sarà molto dura,un campo difficilissimo,ma abbiamo un organico più forte e se diamo il massimo fin dall'inizio sono sicuro che la striscia di imbattibilità continuerà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...