Jump to content
Anime in Evidenza
Manga in Evidenza
Sign in to follow this  
tonioshy

Assassin’s Creed Revelations Nuovo Capitolo

Recommended Posts

In Assassin’s Creed Revelations, capitolo conclusivo della pluripremiata trilogia dedicata ad Ezio Auditore, il protagonista ripercorre i passi del suo mentore, Altaïr, in un viaggio ricco di scoperte e rivelazioni. Ma è un percorso pericoloso, che porterà Ezio a Costantinopoli, cuore dell’Impero Ottomano, dove un’armata crescente di Templari minaccia la stabilità della regione. Il pellegrinaggio di Ezio si trasformerà così in una corsa contro il tempo nel suo ultimo scontro con i Templari.

 

Sviluppato dal team Ubisoft di Montreal con il supporto e la collaborazione degli studi Ubisoft di Annecy, Massive Entertainment, Quebec City, Singapore e Bucarest, Assassin’s Creed Revelations, il culmine della trilogia di avventure che vedono protagonista Ezio Auditore sarà disponibile per Xbox 360®, PlayStation®3 e PC nel mese di novembre 2011.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccovi delle info:

 

The game will be set in Constantinople, which will be split into 4 huge districts (Constantin, Beyazid, Imperial and Galata). Another key point to note is that Ezio will be over 50 years old in the game. There’s lots more. You can go through them below.

 

We’ve the lot for you below:

 

* The bulk of the game is set in Constantinople which will be split into 4 huge districts (Constantin, Beyazid, Imperial and Galata)

* You’ll also visit Cappadocia

* Ezio is over 50 years old in this game

* Ezio has a new item called the hookblade which allows him to use ziplines throughout the city. UBI says that it speeds up navigation by about 30%

* You can also use the hookblade to reach out and pull enemies in for a combo

* Ezio can now make bombs through a crafting system. UBI says that there are over 300 bomb types

* They’ve modified the control scheme so that circle/B will control the hookblade and triangle/Y will control project weapons and bombs

* Eagles vision has become eagle sense. “Eagle sense let’s you focus on a character and see where he’s been,” Amancio says. “You’ll get an approximation of where he will go. If you’re able to detect the path a guard will take, you can run ahead, set a bomb, and create a trap or an ambush.”

* They’ve expanded on the Borgia Towers concept in order to create a new system. Throughout the city there are Assassin’s Den’s, you’ll need to complete various assault scenarios in order take down the Templar presence (UBI says that there’s more variety than in the Borgia Towers). Once you obtain a den you’ll be able to upgrade the buildings in that region along with adding ziplines across the rooftops. You’ll also be able to change the guards from being hostile to neutral.

* You can lose control of you dens as you gain notoriety. You’ll be able to send your own troops after the templars if you’re unable to make it back to the specific den that’s being attacked. You can do that by making it to any of the other dens that you currently control. You’ll also be able to install a master assassin to control a specific den and you’ll never have to worry about it being taken over.

* The assassin leveling mechanic has been increased from 10 to 15

* In order to make the world more immersive they’ve done away with traditional side missions in favor of random events. For example you may be traveling through a city and notice a shop owner being robbed or a little girl asking for help

* They’re using a new type of capture facial technology called Mocam that GI describes as an “intriguing amalgamation of traditional animation, performance capture and the fascinating new style of performance on display in games like LA Noire.”

* Desmond is placed back inside Animus where he finds a safe mode called the ‘Black Room’. You’ll be able to access Desmond’s lost memories through that back door

* The gameplay during Desmond’s game is described as narrative-fueled puzzle sequences. “Through the manipulation and creation of geometry with the game world, Desmond seeks to reintegrate the splintered layers of his subconscious.”

* Multiplayer is returning but this time they’re trying to give more focus to the narrative since that’s a big part of AC

* You’ll be able to custom your character appearance and weapons as well as create guilds.

 

AC FTW

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come abbiamo anticipato nella notizia precedente (Assassin's Creed Revelations, Ezio chiude la trilogia) Ezio seguirà le orme di Altaïr e grazie alle nuove informazioni diramate dalle nota rivista si sa che l'italico assassino dovrà cercare alcuni sigilli che contengono i ricordi del suo lontano antenato.

 

Chi sperava di giocare con Altaïr non rimarrà deluso, visto che recuperando questi sigilli si avvieranno delle sequenze di gioco dove sarà possibile impersonare l'avo di Ezio, come Desmond e i ricordi dei suoi antenati attraverso l'Animus.

 

Un'altra novità riguarda proprio il macchinario che permette di vivere i ricordi, l'Animus. Ora infatti conterrà una "Black Room", una stanza virtuale dove Desmond potrà entrare e ricomporre i ricordi, risolvendo alcune sequenze di enigmi e puzzle "narrativi". "Attraverso la manipolazione e la creazione di geometrie con il mondo di gioco, Desmond cercherà di far luce sugli strati più nascosti del suo subconscio".

 

Che Costantinopoli fosse lo scenario dove si svolgono gli eventi si sapeva già, ma ora si sa anche che la città sarà divisa nelle 4 macro-aree di Constantine, Beyazid, Imperial e Galata. Durante alcuni missioni inoltre si potrà visitare anche la Cappadocia, culla di antiche civiltà e nota per il suo paesaggio spesso descritto come "lunare".

 

Ezio, che in questo gioco avrà più di 50 anni, potrà sfruttare un nuovo gadget chiamato "hookblade", che gli permetterà di spostarsi fino al 30 percento più rapidamente nella città. Questa specie di rampino potrà essere usato anche come arma, per avvicinarsi ai nemici e collegare le combo.

 

Il vecchio "Occhio dell'Aquila" sarà sostituito dal "Senso dell'Aquila", che permette di individuare la posizione degli obbiettivi, dove sono stati e di prevedere il loro percorso per tendere imboscate precise.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo Gerusalemme, Acri e Damasco, dopo Firenze e Venezia, dopo Roma, le avventure di Assassin’s Creed si trasferiscono in una nuova meta: Costantinopoli e la Cappadocia. Ubisoft, produttore e sviluppatore della saga, ha finalmente svelato lo scenario del prossimo titolo, in uscita a novembre per PC, PlayStation 3 e Xbox 360. E ancora una volta, protagonista sarà la killer-star Ezio Auditore, che chiude così la sua personale trilogia dopo il II e Brotherhood.

 

Assassin’s Creed: Revelations (questo il titolo) sposta quindi l’azione in Medio Oriente, già toccato in altre regioni nel primo gioco. Oltre a un Ezio ormai cinquantenne, gli altri personaggi controllabili sono Altaïr ibn La-Ahad e Desmond Miles, l’erede di entrambi gli assassini e filo rosso costante in tutti i capitoli della serie. A quanto pare, l’impianto narrativo, con slittamenti tra presente e passato, sarà più elaborato – per non dire incasinato – del solito. Saranno presenti nuovi accessori, come il rampino-uncino che consente di passare da un tetto all’altro (e di effettuare uccisioni spettacolari), e oltre 300 tipi di esplosivi personalizzabili.

 

La nuova città prescelta è affascinante, e un’ultima scorribanda insieme Ezio costituisce senza dubbio il modo migliore per dire addio a uno dei personaggi più amati degli ultimi anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

wow, sembra interessante *.*

ma come farà ezio a muoversi così agilmente avendo oltre 50 anni o.o??? il rampino potrebbe aiutarlo un po', però :mhmm:....

vabbè, meglio incominciare a mettersi i soldi da parte con i gioconi che escono a fine anno :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so se avete chiara la situazione, ma AC Revelations, sarà il capitolo che chiuderà la trilogia di Ezio, ma ACIII è altra storia^^

 

nel III probabilmente, vedremo come protagonista, o Desmond o un altro Assassino (sempre antenato di Des..)

opure rimarrei sbalordito se ci fosse come protagonista il Soggetto 16 O.o (anche se non ci spererei xD ma di sicuro lo rivedremo)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco alcuni nuovi personaggi che accompagneranno i ricordi di Desmond: Ezio Auditore sarà accompagnato da Manuel Palaeologos, un bizantino legato ai Templari caduto in malora per colpa dell'impero Ottomano. Poi ci sarà uno degli amori di Ezio, Sofia Sorto. Il personaggio è stato creato ispirandosi al Dipinto di giovane donna veneziana di Albrecht Durer. Inoltre ci sarà l'assassino Yusuf Tazim, il capo della setta di Costantinopoli. Tra i due nascerà una rivalità amichevole che porterà l'assassino italiano ad apprendere la tecnica dell'uncino.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nemmeno il tempo di essere annunciato ufficialmente in questi giorni attraverso un comunicato stampa di Ubisoft che già Assassin's Creed Revelations, terzo e ultimo capitolo della saga dedicato a Ezio Auditore, viene svelato in parte dei suoi contenuti grazie a una corposa serie di informazioni provenienti sia da fonti interne alla stessa casa di produzione francese.

Costantinopoli e Templari

Il gioco questa volta sarà ambientato a Costantinopoli, l'odierna Istanbul, e vedrà ancora una volta protagonista, come accennato qualche riga sopra, il nostro Ezio Auditore, che torna per l'occasione un tantino invecchiato visto che sarà trascorso qualche anno dai fatti vissuti a Roma. Egli sarà alle prese ancora una volta col complotto universale e temporale che riguarda i Templari e i loro alleati. La città sarà divisa in quattro grandi quartieri: Constantin, Beyazid, dove sorgono le famose Torre di Beyazid e la moschea, Imperial e Galata, che fu una delle colonie genovesi d'oltremare al tempo della Repubblica di Genova. Ognuna di queste aree, un po' come avvenuto in Brotherhood per quelle della città di Roma, saranno completamente esplorabili. Oltre all'ex capitale dell'Impero Romano D'Oriente ci saranno poi altre locazioni da visitare, e fra queste si parla anche della Cappadocia, storica regione dell'Anatolia un tempo ubicata nell'area corrispondente all'attuale Turchia centrale. Inclusa negli anni '80 dalla UNESCO nella lista dei siti patrimonio dell'Umanità, nel corso dei secoli questa zona ha visto alternarsi sul suo territorio per un motivo o per l'altro Assiri, Ittiti, Persiani, Greci, Romani e Bizantini, e visto prendere forma alla leggenda medievale di San Giorgio e il drago. Chissà che qualcuna di queste civiltà o la citata leggenda non abbiano una qualche rilevanza all'interno della trama del gioco.

 

 

Sospesi su Costantinopoli

 

In linea con gli altri titoli che lo hanno preceduto, anche Assassin's Creed Revelations presenterà delle novità importanti in termini di gameplay, ma queste saranno introdotte senza snaturare troppo lo stile che da anni contraddistingue la saga. Si tratterà quindi perlopiù di accorgimenti tesi a sistemare eventuali difetti mostrati nei precedenti capitoli della serie, o a dare più profondità e varietà alle situazioni in cui il protagonista si troverà coinvolto.

Costantinopoli e Templari

A dispetto dell'età, Ezio è ancora molto agile e può usare anche il suo nuovo gancio per arrampicarsi.

Una delle novità, per esempio, consisterà in una inedita "arma" correlata a una nuova abilità di Ezio, e cioè quella di potersi spostare più rapidamente da una zona all'altra di Costantinopoli sfruttando una serie di reti costituite da funi sospese, sparse per la città. Si tratta di un gancio che l'assassino avrà montato direttamente sotto alla lama celata, e che potrà utilizzare per scivolare sulle corde sopraccitate come una sorta di funivia umana, ma anche per scalare torri o agganciare sporgenze poste troppo in alto per essere raggiunte normalmente con la semplice arrampicata. L'oggetto potrà anche essere utilizzato per uccidere i nemici.

Con l'aggiunta di questo elemento, anche la mappatura dei controlli ovviamente verrà leggermente modificata. Potenziata pure l'abilità dell'Occhio dell'Aquila con una nuova caratteristica chiamata Senso dell'Aquila, tramite la quale Ezio potrà concentrarsi su un personaggio specifico carpendone ogni movimento già svolto o fattibile a breve, e cioè dove si è recato in precedenza e dove con ogni probabilità potrà dirigersi in un futuro immediato. Per esempio se il nostro assassino starà monitorando i movimenti di una sentinella la cui vista viene in parte coperta da qualche muro o ostacolo naturale, potrà percepirne i gesti al di là di essi, calcolarne persino i passi e stabilire con un buon margine di sicurezza il momento opportuno per poterlo sorprendere nel momento in cui sarà più vulnerabile con la quasi certezza di non essere scoperto.

Costantinopoli e Templari

 

 

Più strategia e nuove abilità

 

Tra l'altro pare che Ezio sarà più rapido nei movimenti di aggiramento e aggressione silenziosa delle sue vittime, grazie a una nuova serie di animazioni, all'implementazione di un sistema di comandi più immediato da eseguire e migliori capacità, come quella di ideare delle trappole per immobilizzare o eliminare i nemici.

Costantinopoli e Templari

Se in Brotherhood le animazioni erano credibili, in Revelations promettono di stupire.

Se tutto questo non dovesse bastare, pare poi che il protagonista di Assassin's Creed Revelations potrà creare da sé, personalizzandole, diversi tipi di bombe tramite gli elementi che raccoglierà in giro per le aree esplorate (gli sviluppatori parlano di ben 300 tipi differenti di combinazioni possibili). Fra queste ce ne saranno di insolite, come quelle simili a delle mine anti-uomo, da utilizzare in particolare sempre contro le sentinelle. Segno evidente che Ubisoft vuole migliorare ulteriormente la giocabilità del prodotto: se con Assassin's Creed Brotherhood ha cercato di approfondire la parte gestionale del titolo, in Revelations la software house europea pare voglia ampliarla ulteriormente, dandogli maggiore profondità con l'aggiunta di una maggiore componente strategica. L'obiettivo degli sviluppatori è regalare ai videogiocatori un'esperienza ancora più realistica che nel recente passato anche nella percezione, visiva e fisica, del mondo vivo che circonderà Ezio. Per il primo aspetto, Ubisoft conta di sfruttare al meglio un nuovo sistema chiamato Mocam che dovrebbe garantire animazioni facciali non dissimili da quelle che a breve potremo ammirare in L.A. Noire. E sul potenziamento dell'engine grafico già utilizzato nella saga per offrire scorci visivi più d'atmosfera e dettagli maggiori nella rappresentazioni di vestiti, personaggi, edifici ed elementi atmosferici e di luce.

 

 

 

Più realistico che mai

 

Per quanto concerne invece la percezione fisica di un mondo davvero in movimento, vivo, il realismo dovrebbe essere garantito da una certa variabilità e casualità degli eventi: abolite le missioni secondarie a obiettivi fissi (quelli cioè che variavano i soggetti interessati, ma di fatto poi prevedevano sempre lo stesso fine come picchiare il marito/fidanzato infedele, etc) in favore di altre più varie, come per esempio quella di aiutare un negoziante rapinato, una fanciulla molestata, una mamma preoccupata per aver perso la figlioletta fra la folla. Migliorata pure la gestione dei territori liberati dalla presenza dei Templari o dei loro affiliati.

Costantinopoli e Templari

Immagine dal primo teaser del gioco apparso in rete.

Se a Roma bastava distruggere le torri dei Borgia e uccidere i loro scagnozzi per ricostruire la zona con nuove attività, in Revelations occorrerà anche restaurare o ampliare gli edifici locali e tenere sempre d'occhio l'area, curando i rapporti con le persone che ci vivono per non perdere il loro appoggio. Per svolgere questo compito ed evitare al videogiocatore di dover tornare troppo spesso in zone lontane da dove magari si ritrova per qualche missione, Ezio potrà inviare gruppi di Assassini a presidiare i quartieri conquistati, magari ponendovi a capo un Maestro Assassino corrispondente al livello 15 della gerarchia. Cambiamenti anche all'interno dell'Animus, dove Desmond pare potrà manipolare i propri ricordi e rivisitarli. Concludiamo questa anteprima con le informazioni relative alla componente multigiocatore: rispetto a Brotherhood essa sarà, a detta sempre degli sviluppatori, più curata e meglio integrata nel gioco. In pratica la loro intenzione è quella di creare una modalità non scorporata concettualmente dal resto dell'opera, ma quanto piuttosto un qualcosa di complementare a essa, con tanto di storia ed eventi dell'avventura principale in singolo da rigiocare assieme agli amici online, personalizzando personaggi, armi e creando delle vere e proprie gilde. A questo punto non ci resta che aspettare il prossimo E3 di Los Angeles dove verrà definitivamente svelato il gioco, probabilmente mostrato in forma giocabile (almeno lo si spera), per avere ulteriori informazioni e vedere l'opera in movimento. :) :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Novità:

La vicenda, molti lo ricorderanno, è cominciata in Terra Santa ai tempi delle Crociate, per poi passare all'Italia del Rinascimento e alla Roma dei Borgia. Al centro la lotta fra gli ismaeliti Hasisiyyun, la setta degli Assassini che seminarono il terrore attraverso una lunga serie di omicidi politici in Medio Oriente, e l'ordine dei Templari. Nel videogame i primi sono in realtà vittima di un pregiudizio storico, avendo combattuto per il libero arbitrio dell'uomo contro l'oscurantismo religioso dei Templari. Una lunga guerra sotterranea che si protrae fino ai giorni nostri e che attraversa epoche storiche ricostruite con una tale attenzione da diventare finestre interattive sul passato. Con tanto di nomi altisonanti come Leonardo Da Vinci, i Pazzi o Niccolò Macchiavelli a fare da comparse.

 

"Le ragioni che ci hanno spinto a scegliere Costantinopoli sono diverse", spiega Alex Amancio, direttore creativo di Assassin's Creed Revelations. "Bisanzio, Nova Roma, Costantinopoli, e Istanbul, sono i tanti nomi di una città che come poche è passata di mano in mano nel corso dei secoli. Una città incredibilmente bella e ricca di storia. Nel 1511, sotto gli Ottomani, era il centro del mondo e casa di grandi civiltà fin dai tempi della Grecia Antica. Cosmopolita, mosaico di culture, immensa, affollata, esotica, unica. L'abbiamo divisa in quattro distretti differenti (Costantin, Beyazid, Imperial e Galata), ognuno con una sua atmosfera e uno stile architettonico. Gli scenari sono mozzafiato, con monumenti come la Torre del Galata, la basilica di Hagia Sophia, l'Acquedotto di Valente e il Topkapi a fare da punti di riferimento".

 

Qui Ezio Auditore, nobiluomo fiorentino protagonista dei due capitoli precedenti, arriva ormai in là negli anni in cerca di risposte sul passato della sua setta e in particolare su quello di un suo antenato, l'Altair Ibn La'Ahad del primo Assassin's. Risposte racchiuse in un artefatto nascosto nella libreria segreta degli Assassini a Masyaf, la rocca dell'ordine in Persia che in realtà storicamente si chiamava Alamut. Per arrivare all'artefatto Ezio dovrà trovare cinque chiavi conservate da qualche parte a Costantinopoli. Peccato che anche i Templari stiano cercando esattamente la stessa cosa. "E così quello che era iniziato come un pellegrinaggio, diventa per Ezio una corsa contro il tempo", spiega Amancio.

 

Ma non ci sarà solo Costantinopoli, o se preferite Istanbul, nel videogame. Alla Ubisoft hanno inserito, oltre alla rocca di Masyaf, anche una delle città sotterranee della Cappadocia come quella di Derinkuyu e di Kaymakli. Rivisitata in chiave mastodontica e popolata per l'occasione da oltre diecimila persone. Luogo immenso, fatto somigliare a tratti alla Petra giordana per renderla più di impatto. Licenza storica, aggiunta, che si somma alle altre relative al gioco giocato: Ezio ad esempio sarà in grado di fabbricare ordigni esplosivi, mentre la sua lunga esperienza gli ha donato una sorta di sesto senso capace di individuare eventuali pericoli fra la folla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io non credo che questo capitolo chiuderà la storia di desmond, perchè già alla presentazione viene detto che "tutto sarà rivelato" mica che la storia finirà

Share this post


Link to post
Share on other sites
io non credo che questo capitolo chiuderà la storia di desmond, perchè già alla presentazione viene detto che "tutto sarà rivelato" mica che la storia finirà

 

Infatti anche nel primo post viene detto che chiuderà la saga di Ezio Auditore. Da come la vedo io la Ubisoft sta facendo il contrario di quanto fatto con il brand Prince of Persia. Lì si erano concentrati nel creare una trilogia (e che trilogia) per poi creare dei capitoli distaccati alla fine. Con Assassin's Creed invece di chiudere la storia e poi eventualmente lanciare altri capitoli per sfruttare il brand e fare soldi, tirano avanti il povero Ezio fino alla tomba vendendo quelli che tutto sommato possono essere considerati come dei DLC piuttosto che giochi completi, dal momento che nè le migliorie che apportano in fatto di armi e qualche modalità aggiuntiva giustificano realmente il vendere un titolo come il brotherhood come gioco stand alone.

Personalmente spero che le promesse fatte dagli sviluppatori per questo nuovo titolo vengano realmente mantenute, soprattutto per quanto riguarda il piano della grafica. Creare un bel colpo d'occhio e ricostruire più o meno fedelmente una città non giustifica di trascurare piccole cose non migliorando mai nulla. Alla fine se ci fate caso alla Ubisoft utilizzano modelli e animazioni standardizzate, i difetti grafici che troviamo ad esempio in uno Splinter Cell del 2002 o in un Prince of Persia Le Sabbie del Tempo li ritroviamo anche in un Assassin's Creed uscito per consolle di nuova generazione nel 2010 e per una casa di produzione che punta ad essere tra le migliori vedere ad esempio le armi che stando attaccate al personaggio trapassano i modelli dei vestiti non è decisamente il massimo, come non è il massimo trovarsi gli stessi modelli dei personaggi utilizzati più e più volte anche nello stesso titolo, cioè se continuano a sfornare titoli qualcuno li compra evidentemente, i soldi che ne ricavano in cosa li investono? A giudicare dai risultati se li tengono e basta. Giocando a Brotherhood mi sono trovato ad incrociare il personaggio di Lucy nei panni di cittadina e di donna nella festa del Banchiere coperta con le foglie (accaduto realmente anche più di una volta purtroppo)...mah...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ubisoft ha avuto il suo momento di gloria e in particolar modo quando ha presentato il prossimo capitolo della serie Assassin’s Creed ,Assassin’s Creed Revelations che per l’ occasione dell’ E3 di Los Angeles ha impressionato il pubblico con un nuovo trailer in cinematica e in seguito ha svelato le prime sessioni di gioco.

 

Trailer:http://youtu.be/MQA850cm2Wg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Novità multiplayer:

Il multiplayer di Assassin's Creed: Revelations offrirà spunti di gameplay totalmente inediti rispetto ad Assassin's Creed: Brotherhood: il sito Kotaku rivela le informazioni rilasciate dal team di sviluppo nel corso dell'E3 2011, la scorsa settimana, spiegando quali saranno i principali cambiamenti previsti.

 

Principalmente, il gioco apparirà invariato, e ogni giocatore avrà almeno un bersaglio da eliminare e sarà a sua volta la vittima di qualcun altro. I personaggi avranno ancora una volta tutti lo stesso aspetto, e bisognerà quindi indovinare quali siano quelli da eliminare e che per questo verranno indicati come la propria preda.

 

L'interfaccia di gioco apparirà però più semplice e comprensibile, rendendo maggiormente chiara l'identificazione dei bersagli. Oltre a questo, è degno di nota il fatto che i giocatori vittima potranno difendersi con maggiori possibilità di successo, cercando almeno una morte onorevole.

 

Ciò significa che, nel caso in cui non riescano a difendersi e a fuggire, essi avranno comunque modo di tentare un'ultima azione con la quale possono ferire l'attaccante e renderlo temporaneamente incapace di agire. Ciò garantirà loro un ammontare di punti pari a quelli dell'assassino, pur essendo destinati, in ultima istanza, a morire comunque. Cacciatori e prede non saranno, quindi, messi alla pari, ma la nuova meccanica garantirà senz'altro maggiore coinvolgimento da parte delle vittime.

 

Un secondo cambiamento consisterà nel fatto che i giocatori più abili nel rendersi invisibili otterranno maggiori ricompense nel caso di omicidi silenziosi: un indicatore nella parte in alto a destra dello schermo indicherà il livello di furtività del personaggio. Quando esso sarà al massimo, si potranno ottenere uccisioni molto più rapide ed efficaci.

 

Per finire, sembra che la trama del gioco avrà un influsso più evidente nel multiplayer, ma non è stato chiarito con esattezza in cosa consisterà il background. Tutto ciò che al momento è dato sapere, è che i giocatori interpreteranno una recluta delle Abstergo Industries e saranno inseriti in un Animus, ma nient'altro è stato rivelato sulla storia effettiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...