Jump to content
Anime in Evidenza
Manga in Evidenza
Sign in to follow this  
Shinigami_Eru

Guerra in Libia

Recommended Posts

intanto i francesi la smettessero di fare i padroni, xchè non sono loro a comandare e poi è chiaro che vogliono il petrolio libico al posto nostro...dato che sono gli unici a non averne in Libia di pozzi di petrolio per il loro paese....che falsi ipocriti sti' francesi! soprattutto quel Sarkozy di stò c.....! :ink:

I Francesi hanno l'Algeria. Avere qualche pozzo in più di petrolio in Libbia, gli cambia poco o niente.

 

vogliono il petrolio libico al posto nostro

Quindi lo volete anche voi. Se critichi loro, perchè non critichi te stesso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

bè no dico l'Italia ha già il 23% del petrolio libico come era stato accordato tra il nostro governo è quello di Gheddafi, in più i ribelli nel caso entrassero loro nel nuovo governo libico, manterebbero gli accordi fatti già da Gheddafi è questo indica il 23% del petrolio della Libia a noi(se poi sarà diverso pazienza, basta che non lo prendano tutto i francesi) e noi in cambio continueremo a fare strade e autostrade per loro. la Francia di petrolio, non avendone in quel territorio(prima era riferito solo in Libia non ho detto in tutto il medio oriente o del nordafrica) si è messa in mezzo in modo da avere una percentuale maggiore, solo perchè sono stati i primi ad attaccare è vogliono solo per loro i meriti del successo...non mi sembra giusto! a questo punto anche l'Inghilterra, gli Usa è gli altri che partecipano hanno diritto alla loro parte! cmq è ormai chiaro a tutti che si punta solo al petrolio e nient'altro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il petrolio fa gola a tutti. Gli stati occidentali non dovrebbero fare i rapaci ma dovrebbero lasciare che i libici votino un governo democratico il quale poi decida i rapporti commerciali con le potenze occidentali

Share this post


Link to post
Share on other sites
cut

Può darsi che abbiano come scopo il petrolio, ma non come scopo primario, ne tantomeno secondario.

In Francia, durante questi ultimi mesi, ci sono stati molti scandali.

E' intervenuta in ritardo per quello che è successo sia in Costa d'Avorio, sia in Algeria e sia in Tunisia.

Ha avuto il ministro degli esteri (ex ministro ora mai) che ha fatto non poche cazzate.

Sarkozy non ha molta gente dalla sua parte e quindi cerca di fare qualcosa di positivo in vista delle prossime elezioni.

 

Comunque, leggendo l'atricolo che ha postato Byakuya, non vedo dove i Francesi pretendono di comandare tutto e tutti, ne di voler spartire i pozzi di petrolio.

 

Il petrolio fa gola a tutti. Gli stati occidentali non dovrebbero fare i rapaci ma dovrebbero lasciare che i libici votino un governo democratico il quale poi decida i rapporti commerciali con le potenze occidentali

 

Si... intanto lasciamo che vengano uccisi dal loro "Capo"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il petrolio fa gola a tutti. Gli stati occidentali non dovrebbero fare i rapaci ma dovrebbero lasciare che i libici votino un governo democratico il quale poi decida i rapporti commerciali con le potenze occidentali

 

Si... intanto lasciamo che vengano uccisi dal loro "Capo"

 

E questo dove lo leggi?? L'intervento militare per difendere la popolazione è corretto, ho solo detto che i rapporti commerciali andranno decisi dopo che la Libia, terminata la guerra, avrà scelto un proprio governo democratico

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il petrolio fa gola a tutti. Gli stati occidentali non dovrebbero fare i rapaci ma dovrebbero lasciare che i libici votino un governo democratico il quale poi decida i rapporti commerciali con le potenze occidentali

 

Si... intanto lasciamo che vengano uccisi dal loro "Capo"

 

E questo dove lo leggi?? L'intervento militare per difendere la popolazione è corretto, ho solo detto che i rapporti commerciali andranno decisi dopo che la Libia, terminata la guerra, avrà scelto un proprio governo democratico

No, non l'hai detto. Pensavo intendessi subito

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco come la pensano i francesi sulla posizione di comando:

 

Parigi, 22 marzo - La Francia ha proposto ai suoi alleati della coalizione che bombardano da sabato posizioni libiche "un organismo di controllo politico", una sorta di 'cabina di regia' dell'operazione militare, a livello di ministri degli Esteri. Lo ha annunciato il capo della diplomazia francese, Alain Juppé.

 

"Su iniziativa del presidente della Repubblica, ho proposto ai nostri colleghi britannici che sono d'accordo di mettere in piedi un'istanza di controllo politico dell'operazione che riunisca i ministri degli Esteri degli stati che sono intervenuti e quelli della Lega araba", ha dichiarato Alain Juppé all'Assemblea nazionale. "Dovremmo riunirci nei prossimi giorni a Bruxelles, a Londra o a Parigi, e ripetere regolarmente questo tipo di riunione per rimarcare con evidenza che il controllo politico esiste", ha aggiunto, sottolineando che "naturalmente, il mondo arabo avrà tutto il suo spazio".

 

"A partire da questo controllo politico, e sotto la responsabilità del ministro della Difesa (francese), utilizzeremo certamente le capacità di pianificazione e di intervento della Nato", ha precisato il ministro. "Le cose da questo punto di vista sono completamente chiare", ha garantito. "Per noi quest'operazione è inizialmente un'operazione voluta dalle Nazioni Unite, è condotta da una coalizione di stati membri dei quali non tutti sono membri della Nato. Questa non è dunque un'operazione della Nato, anche se deve potersi sostenere sui mezzi militari di pianificazione e di intervento dell'alleanza", ha insistito.

 

Fonte: TMNews

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me, la cosa che mi fa più ridere di questa guerra, è che NOI vogliamo "esportare" la Democrazia in Libia... che siamo 49° nella classifica mondiale per la libertà di stampa e siamo ai primi posti per i livelli di corruzione!

Diciamocelo che 'sta guerra è tutta una montatura per il petrolio.. (per chi non lo sapesse la Libia ha petrolio non estratto per 24.000.000.000 di barili)

Share this post


Link to post
Share on other sites
A me, la cosa che mi fa più ridere di questa guerra, è che NOI vogliamo "esportare" la Democrazia in Libia... che siamo 49° nella classifica mondiale per la libertà di stampa e siamo ai primi posti per i livelli di corruzione!

Diciamocelo che 'sta guerra è tutta una montatura per il petrolio.. (per chi non lo sapesse la Libia ha petrolio non estratto per 24.000.000.000 di barili)

 

:asd:

Tutte le guerre, in fondo, sono dovute a forti interessi economici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Basta sfruttare un po il cervello ragazzi miei e la situazione vi si para davanti gli occhi per quello che è . . . nel corso degli anni sono state moltissime le guerre per la caduta di dittatori, terrorismo ecc... come per esempio la guerra del golfo con iraq, iran e via discorrendo fino ad oggi.

Il mondo si è sempre messo contro queste forme di politica di oppressione e tutto il resto ma con la libia nessuno diceva niente, eppure il dittatore è presente in quello stato da ben 42 anni e tutti hanno stretto rotte commerciali e trattati economici con lui, guarda caso ora che tutti si ribellano inizia la guerra e lui è diventato di colpo il cattivo. Non difendo nessuno per carità ma mi sembra normale che la libia si senta tradita dall'italia, fino ad oggi hanno lavorato insieme e adesso gli volti le spalle per andare a pararti il culo con il più forte, questa cosa non vi fa venire in mente niente? Ve lo dico io, stiamo facendo la stessa cosa che abbiamo fatto durante la seconda guerra mondiale, prima alleati e un attimo dopo ti pugnalo alle spalle (ripeto non sono di parte per nessuno, io tifo sempre Italia ma sto solo dicendo i fatti come stanno).

Le persone che fungono da scudo umano sono tutti sostenitori di quel governo, nessuno li ha costretti a stare li, loro semplicemente tifano il dittatore.

Ora che la guerra ha avuto inizio tutti ne approfittano sicuri che avranno la loro fetta di torta da poter sgranocchiare.

Un ultima cosa, non credete che il dittatore non abbia assi nella manica è solo che ora come ora non può permettersi nulla di troppo avventato e gli alleati se sono furbi dovranno riuscire a risolvere il tutto, nel più breve tempo possibile per evitare rimonte o possibilità di riorganizzazione delle truppe nemiche in libia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il serpente cattivo non è solo l'Italia... Sarkozy aveva bisogno di ergersi a protettore del popolo libico per riottenere i consensi elettorali perduti, e l'intraprendenza della Francia ha preso in contropiede gli Alleati che non potevano certo stare a guardare lasciando da solo un membro della NATO. E l'Italia fa parte della NATO, cosa poteva fare se non allearsi contro il regime di Gheddafi? Tra l'altro ha anche mantenuto una posizione moderata proprio per l'imbarazzo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ed è giusto che sia così, lo stato Italiano ora come ora si trova fra due corde che tirano una a destra e l'altra a sinistra, era d'obbligo che dovesse mantenersi su una posizione neutra, altrimenti si sarebbe schierata da una delle due parti, mossa assolutamente azzardata e stupida, l'unica cosa da fare ora come ora è vedere quali saranno le prossime mosse, bisogna solo sperare che non si ingigantisca il conflitto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non difendo nessuno per carità ma mi sembra normale che la libia si senta tradita dall'italia, fino ad oggi hanno lavorato insieme e adesso gli volti le spalle per andare a pararti il culo con il più forte, questa cosa non vi fa venire in mente niente? Ve lo dico io, stiamo facendo la stessa cosa che abbiamo fatto durante la seconda guerra mondiale, prima alleati e un attimo dopo ti pugnalo alle spalle (ripeto non sono di parte per nessuno, io tifo sempre Italia ma sto solo dicendo i fatti come stanno).

 

Un momento, noi la Libia ce la siamo tenuta "amica" per motivi ovviamente economici, ma che si sentano traditi ci può stare, ma Gheddafi stava giocando con il fuoco e lo sapeva, aleno spero sia così perchè altrimenti e il principe degli scemi. Noi abbiamo chiuso non uno, ma tutti e due gli occhi per diversi anni perchè quanti italiani hanno subito torti (per così dire per non usare altri termini) in Libia forse non ne si ha una minima idea. Si pensi al fatto che quell'idiota si sentiva libero di far prigionieri pescatori che entravano nelle sue acque (mi rifaccio al mio punto precedente in cui Gheddafi aveva acque territoriali entro 14 km dalla costa e non 12 come qualsiasi altro Paese al mondo). Oppure, ancora, quanti italiani se ne sono dovuti andare per non rischiare la vita dalla Libia una volta che Gheddafi è salito al potere ( ho diversi amici con i nonni che hanno dovuto piantare tarritori e abitazioni per coòpo di quell'idiota). E poi mi vengono a dire che li abbiamo traditi? Devono SOLO ringraziare che non abbiamo reagito prima per l'amore del quieto vivere e per il fatto che la Costituzione vieta la guerra se non come strumento di difesa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai perfettamente ragione caro Byakuya anche io conosco persone che hanno subito lo stesso torto e anche una che ha subito la deportazione qui in Italia quando aveva 14 anni e si è ritrovato senza avere più nulla . . . La questione è che noi chiamiamo tradimento (tradimento tra virgolette perchè bisogna tener conto del cambio di governi) il comportamento dell'attuale governo verso la libia, non quello di 40 anni fa.

La cosa che ho detto e che continuo a dire è che ora come ora l'Italia ha fatto la cosa più giusta da fare, anche si sta ancora mantenendo in una posizione molto moderata

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hai perfettamente ragione caro Byakuya anche io conosco persone che hanno subito lo stesso torto e anche una che ha subito la deportazione qui in Italia quando aveva 14 anni e si è ritrovato senza avere più nulla . . . La questione è che noi chiamiamo tradimento (tradimento tra virgolette perchè bisogna tener conto del cambio di governi) il comportamento dell'attuale governo verso la libia, non quello di 40 anni fa.

La cosa che ho detto e che continuo a dire è che ora come ora l'Italia ha fatto la cosa più giusta da fare, anche si sta ancora mantenendo in una posizione molto moderata

 

Ah Ok, avevo capito male io allora... :XD:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Torno a scrivere nel forum dopo qualche anno di totale assenza e decido di scrivere proprio qui, parlando di attualità.

La situazione in Libia è piuttosto complessa. Sui due fronti si fronteggiano non due nazioni, bensì due schieramenti dello stesso popolo: da una parte una generazione giovanile informata (anche + di noi) e pronta a cambiare la propria vita, dall'altra un dittatore militare che per + di 40 anni ha governato il paese africano. Gia questo fa comprendere la drammaticità dell'evento: quando si arriva a questo punto, sfidando con le armi l'autorità, facendo una resistenza per mesi, si vuole dimostrare che il risentimento verso questo regimo è talmente forte che la paura della morte passate in secondo piano. Inutile girarsi intorno: il problema è stato la risposta dura e militare da parte del generale alle numerose proteste scoppiate in piazze. Dopo che le due fazioni si sono massacrate arrivano gli occidentali ad aiutare gli insorti. Ora, premesso che sono contrario a qualunque forma di violenza nei confronti di civili che manifestano liberamente perchè è proprio nella protesta e nella libertà di pensiero che risieda la democrazia, mi chiedo il motivo per cui l'occidente sia intervenuto. Condannare la politica del regime è un conto magari con un embargo per rafforzare la posizione, ma intervenire direttamente nelle vicende di uno stato estero in questo modo è molto ipocrita. Sostenere di voler liberare una nazione da un dittatore dopo 42 anni di accordi è una politica che mi fa vomitare. In Iraq Saddam ce l'hanno messo gli Americani che volevano un appoggio contro i comunisti. In Afganistan i talebani sono stati riforniti per decenni dagli europei per far fronte ai comunisti. In Libia abbiamo avallato la politica di Geddafi per quasi mezzo secolo perchè è meglio un dittatore militare che uccide persone piuttosto che un personaggio come l'attuale presidente del Brasile che pensa al suo popolo, altrimenti il petrolio costerebbe 100 volte tanto. Arabia Saudita, Emirati Arabi e tutta la zona del Medio Oriente è governata da dittatori, forse non laici ma sempre dittatori che se ne fregano della gente e pensano solo al denaro. Dove sono gli europei in quei luoghi? Perchè non dicono fate schifo, la dovete smettere di massacrare i cristiani o le donne che non portano veli? Perchè la donna deve essere maltrattata e ritenuta un oggetto? Non ci sono. Per non parlare dell'Africa, li veramente ci sarebbe da epurare i dittatori. Pochi sanno che l'Africa nera è in continue guerre civili dove le persone si scannano, nel vero senso della parola. Gruppi armati entrano in villaggi di pora gente, uccidono uomini, stuprano donne, asportano seni e mutilano organi genitali? E in Cina? Perchè non prendiamo il capo di stato cinese e gli diciamo: hai rotto il ca**o da domani se non cominci a mettere diritti umani e libertà non ti faccio esportare + un cavolo dall'Europa all'America? Semplice, perchè alla fine si pensa alla convenienza: ora tocca alla Libia, domani toccherà a qualcun'altro. Ciò che non voglio sentire è solo una cosa: le parole ipocrite e rivoltanti di capi del governo che dicono "esportiamo la democrazia". Questo è ciò che odio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragazzi non so se l'avete sentito, ma è vero il fatto che il figlio di Gheddafi sta trattando con gli inglesi per consegnare a loro il padre, Gheddafi appunto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo sanno tutti che senza camperare Gheddafi non arriva neanche a due uccisioni di fila... :rotfl:

Specialmente ora che i suoi radar e soprattutto il suo supporto aereo sono stati rasi al suolo. Non puó vincere contro il mondo da solo, è ovvio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ragazzi non so se l'avete sentito, ma è vero il fatto che il figlio di Gheddafi sta trattando con gli inglesi per consegnare a loro il padre, Gheddafi appunto?

 

Sinceramente non ho trovato nulla in proposito e non saprei risponderti. Diciamo che Geddafi ha molti figli (6-7 mi sembra), che uno abbia un pò di testa per comprendere che la situazione del padre è piuttosto pericolosa per tutta la famiglia credo che sia possibile. Devo ammettere, tuttavia, che è abbastanza desolante: io non tratterei mai con un paese straniero affinchè mio padre sia arrestato

Share this post


Link to post
Share on other sites
ragazzi non so se l'avete sentito, ma è vero il fatto che il figlio di Gheddafi sta trattando con gli inglesi per consegnare a loro il padre, Gheddafi appunto?

 

Sinceramente non ho trovato nulla in proposito e non saprei risponderti. Diciamo che Geddafi ha molti figli (6-7 mi sembra), che uno abbia un pò di testa per comprendere che la situazione del padre è piuttosto pericolosa per tutta la famiglia credo che sia possibile. Devo ammettere, tuttavia, che è abbastanza desolante: io non tratterei mai con un paese straniero affinchè mio padre sia arrestato

 

no mi ero sbagliato avevo capito male, il figlio trattava con gli inglesi per altri motivi. certo concordo con te Joepesci, se addirittura si tratta di "vendere" il padre per salvarsi la pelle la situazione è gravissima, anche se il padre è una mente malata

:gocciola: è cmq tuo padre non un estraneo :gocciola:

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ma perchè no? Ne va della sicurezza di tutte le altre persone.. Se far arrestare una persona volesse dire salvare un popolo intero, allora credo che lo farei, padre o non padre che sia.. E poi potrebbe essere una buona occasione per fare a se stesso un paio di domande..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Devo ammettere, tuttavia, che è abbastanza desolante: io non tratterei mai con un paese straniero affinchè mio padre sia arrestato

 

Ma perchè no? Ne va della sicurezza di tutte le altre persone.. Se far arrestare una persona volesse dire salvare un popolo intero, allora credo che lo farei, padre o non padre che sia.. E poi potrebbe essere una buona occasione per fare a se stesso un paio di domande..

 

Non c'è dubbio che lui non sia molto sano mentalmente o, comunque, ha manie di protagonismo visto che parla e sproloquia come un Hitler al pieno della sua potenza militare (almeno Hitler aveva una forza armata per mettere in crisi l'intera Europa, Geddafi pretende di minacciare anche ora che non gli è rimasto nulla). Tuttavia, umanamente parlando, sarebbe meglio che i figli proponessero direttamente al loro padre una resa o un esilio, a costo di violente discussioni: in Italia i pazzi assassini vengono messi in ospadali psichiatrici per essere curati, non in cella insieme agli altri detenuti. Vsto che è malato dovrebbero pensare a curarlo, non ad abbandonarlo.

 

Edit: Il problema più grande è che loro lo seguono :U_U:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Devo ammettere, tuttavia, che è abbastanza desolante: io non tratterei mai con un paese straniero affinchè mio padre sia arrestato

 

E' semplice strategia. Pensate un secondo ad una cosa, mettetevi nei panni di Gheddafi. Preferiste rimanere nella mani del popolo libico incazzato come un branco di iene affamate o essere arrestato o consegnato agli inglesi che non possono quasi toccarti dato che vige una direttiva dell'ONU che impone che Gheddafi non possa essere ucciso o roba simile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non verrebbe mai ucciso, al massimo processato e arrestato. In ogni caso è doppiamente tonto: se avesse accettato una risoluzione precendente, sarebbe riuscito ad avere l'esilio in un paese africano. Il presidente Ugandese, dittatore e massacratore, si era subito reso disponibile ad ospitare Geddafi, prendendo anche le distanze dalla risoluzione ONU, quest'ultima avallata anche dalla Lega Africana. Prendere accordi ora per un carcere a vita in Inghilterra mi sembra una boiata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...