Jump to content
Anime in Evidenza
Manga in Evidenza
Sign in to follow this  
Shinigami_Eru

Disastro nel nord-est del Giappone

Recommended Posts

Aggiornamenti più o meno positivi:

 

09:40 - L'Agenzia giapponese per la sicurezza nucleare ha detto che la pressione nel reattore dell'unità 3 della centrale di Fukushima Daiichi è tornata alla normalità. Non si è reso dunque necessario far uscire gas radioattivo dall'impianto. Mentre l'ultimo bilancio ufficiale del terremoto e del successivo tsunami riferiva di 18.690 tra morti e dispersi, la polizia ha reso noto che almeno 15.000 morti si contano nella sola prefettura di Myagi.

09.40 - Torna elettricità al reattore 2

L'elettricità è stata ripristinata anche al reattore n2 della centrale di Fukushima 1. Li riferisce la Tepco, il gestore dell'impianto.

 

09.38 - La centrale di Fukushima sarà chiusa

Il governo del Giappone ha detto che la centrale di Fukushima Daiichi, quella colpita dallo tsunami dell'11 marzo, dovrà alla fine chiudere.

 

09.20 - A nove giorni da sisma, trovati 2 sopravvissuti

Due persone sono state trovate vive tra le macerie di Ishinomaki, una delle città del Giappone nordorientale annichilite dal devastante terremoto/tsunami di nove giorni fa. L'ha reso noto oggi la polizia nipponica. "Una donna di 80 anni e un adolescente di 16 anni sono stati scoperti sotto le macerie. Erano in stato di leggera ipotermia, ma erano coscienti", ha affermato un portavoce della polizia di Ishinomaki. "Sono stati soccorsi da un elicottero e inviati in ospedale", ha continuato.

 

08.56 - Torna stabile la pressione al reattore 3

La Tepco, il gestore della centrale nucleare di Fukushima, ha informato che "la pressione all'interno del reattore 3 si sta stabilizzando, in modo da non richiedere la necessità di nuova ventilazione per un po' di tempo". In questo modo, almeno per il momento, sarà possibile evitare il rilascio di vapore radioattivo.

 

07.36 - Taiwan,verdura contaminata da Tokyo

Le autorità di Taiwan hanno detto che sono state rilevate radiazioni nei piselli importati dal Giappone. Le autorità nipponiche fanno invece sapere che l'area evacuata intorno alla centrale nucleare di Fukushima non aumenterà nonostante tra poco sarà fatto uscire gas radioattivo dal reattore dell'unità 3. Lo ha detto l'Agenzia per la sicurezza nucleare e lo ha riportato il sito web dell'agenzia di stampa Kyodo.

 

07.10 - Governo fa "mea culpa" con popolazione

"Non avevamo previsto un disastro di queste proporzioni. Non eravamo pronti o addestrati per qualcosa di così brutto". Sono le parole di Kazuma Yokota, un funzionario per la sicurezza nucleare, in riferimento alla necessità di dare compresse di ioduro di potassio a chi vive entro 20 chilometri dalla centrale nucleare di Fukushima. Le pillole aiutano a ridurre le probabilità di cancro alla tiroide, una delle malattie che possono svilupparsi a causa delle esposizione alle radiazioni.

 

07.00 - Dato ufficiale, vittime e dispersi a quota 20mila

Si aggrava il bilancio di sisma e tsunami che l'11 marzo hanno devastato il Giappone: sulla base dei dati ufficiali forniti oggi dalla polizia nazionale, le vittime sono salite a 8.133 unità e i dispersi a 12.272.

 

06.00 - Difficile ripristino energia a reattore 2

La Tepco ha reso noto che "difficilmente" sarà oggi possibile riattivare l'elettricità al reattore numero 2 della centrale nucleare di Fukushima. Si tratta del più danneggiato dal processo di fusione del nocciolo. L'operazione era in programma già sabato.

 

05.00 - Pressione al reattore 3, sarà fatto uscire gas

L'Agenzia giapponese per la sicurezza nucleare ha detto che la pressione nel reattore dell'unità 3 della centrale nucleare di Fukushima Daiichi sta aumentando di nuovo. Questo significa che altro gas radioattivo dovrà esser fatto uscire dall'impianto. Il portavoce dell'Agenzia Hidehiko Nishiyama ha detto che gli sforzi per gettare acqua sul reattore possono non aver portato a nulla e la fuoriuscita di gas radioattivo nell'ambiente, che presto sarà condotta dagli operatori, potrebbe ritardare ulteriormente il ripristino del sistema di raffreddamento nell'unità.

 

04.30 - Riprese operazioni di raffreddamento

L'esercito giapponese ha ripreso le operazioni di raffreddamento del reattore n.4 della centrale di Fukushima. Nelle ultime ore il reattore n.3 ha ricevuto oltre 2.000 tonnellate d'acqua in 13 ore. Il ministro della Difesa giapponese Toshimi Kitazawa ha detto che le autorità vogliono mettere in funzione un dispositivo di "irrigazione" continua dei reattori danneggiati.

 

04.00 - Solo a Miyagi 15mila morti

I morti causati dal terremoto e dallo tsunami dell'11 marzo scorso hanno superato le 15.000 unita' soltanto nella prefettura di Miyagi. Lo riferisce l'agenzia Kyodo, citando la polizia locale.

 

03.00 - Nuova forte scossa di assestamento

Un'ennesima scossa di assestamento, stavolta di magnitudo 5,5, ha colpito alle 2,30 ora italiana il mare a largo delle coste orientali giapponesi a 108 km da Fukushima. Lo riferisce il Servizio Geologico Usa (Usgs). Il sisma si è verificato ad una profondità di 22,8 km.

 

02.30 - Temperatura quasi normale ai reattori 5 e 6

La Tepco, la società proprietaria della centrale nucleare di Fukushima Daichi, riferisce che la temperatura delle barre di uranio esaurite conservate nei reattori 5 e 6 è tornata quasi a livelli normali.

 

FONTE: Tgcom :ok:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non so perché ma la mia fiducia negli impianti di sicurezza di una centrale nucleare italiana sarebbe prossima allo zero... :firulì:

 

Ci sarebbe da ridere , ma c'è solo da piangere D:

 

che grandi i tecnici giapponesi....certo la questione non è ancora chiusa però un miglioramente c'è! speriamo possano chiuderla del tutto

 

I giapponesi sono da ammirare perchè sono grandi lavoratori , l'unico problema che pure se si copre il tutto i rischi non si annullano :roll:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le ultime:

 

- "Contaminazione alimentare gravissima"

L' Organizzazione mondiale della sanità ha definito "grave" la contaminazione radioattiva di cibo in Giappone.

 

- Stop a frutta e verdura

Dopo la scoperta di radioattività in alcuni prodotti provenienti dalle zone vicine alla centrale nucleare danneggiata di Fukushima, a quattro prefetture giapponesi è stato ordinato di sospendere la distribuzione di latte e di due tipi di vegetali.

 

- Danni per 123 miliardi di dollari

Terremoto e tsunami hanno prodotto in Giappone un danno tra i 123 e i 235 miliardi di dollari. A stimarlo è la Banca mondiale, secondo cui il governo di Tokyo spenderà nel 2011 12 miliardi di dollari per la ricostruzione.

 

- Evacuata la centrale

Il personale presente all'interno della centrale nucleare di Fukushima è stato evacuato dopo che dal reattore 3, il più danneggiato dal terremoto, è tornato a uscire fumo. Poco prima il premier giapponese, Naoto Kan, aveva assicurato che si stanno facendo "progressi lenti ma costanti" per mettere sotto controllo la centrale.

 

Fonte: TGCOM

 

Nuovo canale di donazioni:

(da aggiungere al primo post)

Share this post


Link to post
Share on other sites

La nube radioattiva sprigionatasi dalla centrale nucleare giapponese di Fukushima è "attesa anche sull'Italia, prevediamo tra domani e dopodomani" ma "al momento non si rilevano rischi per la popolazione".

 

Ad affermarlo è il responsabile del Servizio misure radiometriche del Dipartimento nucleare dell'Ispra, Giancarlo Torri, che spiega come la dose attesa "dovrebbe essere tra mille e 10mila volte meno di quella che arrivò dopo Chernobyl".

Torri sottolinea come in Italia ad intercettare la nube "sono i sistemi della Rete nazionale di sorveglianza della radioattività, una rete che è sempre e comunque attiva su tutte le regioni italiane. E ad oggi non si rileva nessun segnale di incremento di radioattività, né sull'Italia né sull'Europa".

 

Ribadendo che la popolazione non corre alcun rischio, Torri spiega come "l'eventuale esposizione sarebbe molto rapida" e come non vi è alcun timore sul fatto che eventuali tracce di radioattività possano sfuggire al controllo: "Con i nostri strumenti - conclude - misuriamo normalmente valori da 10mila a 100mila volte inferiori a quelli che potrebbero avere impatto sulla salute delle persone. Sono cioè valori bassissimi e pari a 10mila volte meno le dosi di radiazione naturale".

 

FONTE: Tgcom

Share this post


Link to post
Share on other sites
avere sentito l ultima cavolata che hanno detto? dicono le radiazioni nel cibo fanno male e quindi la popolazione puo' stare tranquilla -.-

 

Ma forse hai capito male :roll:

Share this post


Link to post
Share on other sites

no nn credo abbia capito male sn comunque errori ke possono capitare quando si parla...chiunque l'abbia detto nn l'avrà detto apposta ^^ don't worry

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli ingegneri della Nexco giapponesi sono riusciti a ripristinare in soli sei giorni un tratto dell'autostrada a nord di Tokyo devastata dal terremoto.

Circa 813 chilometri su 870 danneggiati dal terremoto sono già stati riaperti alla circolazione. O.O

 

ecco una foto del prima e dopo...

dopo-il-terremoto-il-giappone-riscostruisce-un-autostrada-a-tokyo-in-soli-sei.jpg

 

sono senza dubbio i migliori!!!!!!!!!

in più durante questi 6 giorni alcuni tratti hanno dovuto anke rifarli perkè danneggiati ulteriormente dalle scosse d'assestamento!!!!!! incredibile O.O !!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nuovi aggiornamenti :

 

Radioattività dell'acqua ai massimi, diecimila volta sopra i livelli normali, e tecnici evacuati in tutta fretta. Sono i contorni del nuovo allarme nucleare, che interessa il reattore numero 2 di Fukushima. A far paura, come riferisce l'agenzia per la Sicurezza nucleare, è lo iodio-131, giunto a livelli tali da far sospettare che l'acqua sia arrivata a contatto con il nocciolo.

 

L'impennata dei livelli di radioattività nell'acqua rallenta le opere in corso per superare l'allarme; proprio oggi, infatti, era previsto l'ingresso in campo delle pompe elettriche, chiamate a sostituire le autobotti per accelerare l'immissione di acqua che deve abbassare la temperatura nei reattori.

 

Nonostante giorni di lavoro, insomma, continua a crescere il grado di allarme, che ormai ha raggiunto il livello 6, pari a quello di Chernobyl, e continua a catalizzare le attenzioni del paese. Lo sguardo, però, si volge anche al futuro, e preannuncia un possibile cambio di rotta in uno dei paesi più "nuclearizzati" del mondo: «Per ora - hanno riferito fonti del governo giapponese all'Ansa - la priorità è gestire l'emergenza, ma poi sarà necessario fare una revisione ad ampio raggio sul nucleare»; il ripensamento metterà sotto esame anche le modalità di controllo sulla sicurezza degli impianti, a partire dal ruolo e dai poteri dell'Authority. I problemi di Fukushima, e l'opacità delle informazioni che hanno accompagnato l'evoluzione dell'emergenza, hanno evidenziato la reticenza della società proprietaria degli impianti, la Tepco; in Giappone le aziende che gestiscono le centrali hanno un peso importante nell'Authority di controllo, ed è probabile che sarà questo uno dei primi aspetti a essere messo sotto esame.

 

Fonte: Italianews

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gli ingegneri della Nexco giapponesi sono riusciti a ripristinare in soli sei giorni un tratto dell'autostrada a nord di Tokyo devastata dal terremoto.

Circa 813 chilometri su 870 danneggiati dal terremoto sono già stati riaperti alla circolazione. O.O

 

Ma certo i giapponesi sono abituati ai terremoti , solo ke questa volta non potevano fare nulla contro madre natura :roll:

Share this post


Link to post
Share on other sites

dobbiamo tenere conto però ke loro in 6 giorni hanno rimesso a posto 2/3 delle autostrade mentre noi dopo 2 anni dobbiamo ancora rimettere in sesto l'Aquila! e si ke anke l'Abruzzo è una zona soggetta a terremoti quindi almeno un po' dovremmo esserci abituati pure noi e invece...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragazzi so che forse è troppo tardi per chiederlo (si sarebbe dovuto fare prima) ma non si potrebbe mettere l'immagine che c'è nell'ultima pagina dell'ultima scan di naruto (la 532) come nuova grafica del forum? (Trattasi semplicemente di una bella immagine di naruto in lacrime con scritto with you japan)

 

intanto il disastro continua:

La radioattività all'esterno del reattore n.2 di Fukushima ha registrato un balzo, superando quota 1.000 millisievert/ora. Lo rende noto la Tepco a poche ore dall'ammissione, da parte di un portavoce del governo, di una possibile fusione parziale delle barre di combustibile nucleare.

 

inoltre la Tepco ha reso noto che tracce di plutonio sono state riscontrate in cinque aree contigue all'impianto giapponese di Fukushima. Il metallo radioattivo potrebbe essere stato scaricato dal carburante nucleare dell'impianto. Il plutonio rilevato, tuttavia, non sarebbe dannoso per la salute umana (secondo la Tepco), al punto che i lavori per la messa in sicurezza di Fukushima «andranno avanti».

Share this post


Link to post
Share on other sites

OSAKA - Il tasso di iodio radioattivo nel mare, a 300 metri dalla centrale nucleare giapponese di Fukushima, è 3.355 volte superiore al limite di legge. Lo ha reso noto l'Agenzia per la sicurezza nucleare giapponese. Il vicedirettore dell'Agenzia, Hidehiko Nishiyama, ha minimizzato ricordando che la popolazione locale è stata allontanata e l'attività di pesca nella zona è stata vietata. Nishiyama ha però ammesso di non conoscere le cause dell'aumento del livello di radiazioni. Ed è l'ennesima incognita di questa sciagura. «Dobbiamo capire al più presto cosa ha determinato questo innalzamento», ha detto.

 

ISPEZIONI A TUTTI REATTORI - Il governo giapponese, su iniziativa del ministero dell'Industria, ha disposto il controllo urgente di tutti i reattori nucleari del Paese per garantire che non si ripetano scenari come quelli che hanno portato al danneggiamento e alla «criticità» della centrale nucleare di Fukushima.Il Giappone ha 54/55 reattori, tutti situati lungo la costa e disseminati su un arcipelago a fortissimo rischio sismico. L'iniziativa è nata dopo aver esaminato meccanismi e carenze che hanno portato alla crisi della centrale di Fukushima, la cui messa in sicurezza è ancora tutta da raggiungere.

 

REATTORI DI FUKUSHIMA - Tra l'altro il Giappone sta anche valutando di coprire i tre reattori danneggiati della centrale nucleare di Fukushima, per ridurre le emissioni radioattive, e di utilizzare un'autocisterna per eliminare l'acqua contaminata presente nell'impianto. Stando a quanto riferito dal quotidiano nipponico Asahi Shimbun, il governo sta pensando di ricorrere a delle coperture speciali per i tetti e le pareti degli edifici esterni dei reattori 1, 3 e 4, con l'impiego di strumenti di aerazione per scongiurare accumulo di gas e nuove esplosioni. Un altro progetto riferito dal giornale prevede di ancorare un'autocisterna nell'Oceano Pacifico, vicino ai reattori 1 e 4, per eliminare l'acqua radioattiva trovata nelle sala macchine e in un tunnel situato vicino al reattore 2, che porta all'esterno dell'edificio. Interpellato a proposito, il portavoce del governo, Yukio Edano, ha risposto che il governo e gli esperti nucleari stanno valutando «tutte le soluzioni, anche quelle citate dalla stampa». Il governo degli Stati Uniti invierà un gruppo di robot in Giappone per aiutare a riprendere il controllo della centrale nucleare di Fukushima. Peter Lyons, assistente del segretario all'Energia, riferisce che in Giappone sarà inviato un carico di «robot resistenti alle radiazioni». Questi dispositivi sono in grado di lavorare in aree dove i livelli di radiazioni possono recare danni o addirittura uccidere una persona. I lavoratori impegnati nella centrale nucleare di Fukushima Daiichi sono esposti a livelli molto alti di radiazioni e alcuni di loro sono già stati colpiti dalla contaminazione.

PRESIDENTE TEPCO - Intanto Masataka Shimizu, presidente della Tepco, la società che gestisce la centrale nucleare giapponese di Fukushima, è stato ricoverato martedì sera in ospedale. Lo hanno rivelato i media locali, precisando che Shimizu, 66 anni, nei giorni scorsi si era assentato per problemi di salute: soffre di pressione arteriosa alta. Shimizu non appariva in pubblico dal 13 marzo, due giorni dopo il terremoto e il disastroso tsunami che si è abbattuto sul nord-est del Giappone.

 

IL BILANCIO - Nel frattempo la polizia ha diffuso l'ultimo bilancio del terremoto e dello tsunami in Giappone: 11.232 i morti e 16.361 i dispersi. Solo nella provincia di Miyagi le vittime sono state 6.843. In quella di Iwate i morti accertati sono 3.301 mentre nella provincia di Fukushima sono 1.030.

 

da corriere.it

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ultimissima:

Un tasso di iodio radioattivo 3.355 volte superiore al limite legale è stato misurato nel mare a 300 metri dalla centrale nucleare di Fukushima. Lo ha reso noto l'Agenzia per la sicurezza nucleare giapponese. Il vice direttore generale dell'agenzia, Hidehiko Nishiyama, ha minimizzato i potenziali effetti dell'acqua di mare radioattiva dal momento che la popolazione locale è stata evacuata ed è stata bloccata l'attività di pesca nella zona. (Tgcom)

Share this post


Link to post
Share on other sites
dobbiamo tenere conto però ke loro in 6 giorni hanno rimesso a posto 2/3 delle autostrade mentre noi dopo 2 anni dobbiamo ancora rimettere in sesto l'Aquila! e si ke anke l'Abruzzo è una zona soggetta a terremoti quindi almeno un po' dovremmo esserci abituati pure noi e invece...

Ma che pretendi scusa? Vuoi l'aquila in 2 anni? So quasi 40 anni che dobbiamo finire la Salerno- Reggio Calabria e tu vuoi l'Aquila in 2 anni? Credi ancora nell'Italia si vede XD

Comunque apparte la battuta (che ha fondo di verità pultroppo) credo che ormai la situazione sia fuori controllo, tanto che sentivo in questi giorni che l'incidente potrebbe rivelarsi ben peggiore di quello di Cernobill. E' praticamente sicuro che i reattori verrano chiusi in sarcofagi di cemento per evitare altre contaminazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un piccolo aggiornamento.

 

TOKYO - La Tepco ha reso noto di aver individuato la perdita al reattore n.2 della centrale di Fukushima dalla quale c'è la fuoriuscita di acqua radioattiva che si riversa poi in mare.

 

I NOCCIOLI - Intanto secondo il segretario all'Energia degli Stati Uniti, Steven Chu, la situazione nella centrale giapponese di Fukushima sta migliorando. Le informazioni fornite dalle autorità giapponesi indicano che i noccioli di tutti i reattori sono stati nuovamente coperti d'acqua e le vasche di combustibile esausto sono «ora sotto controllo». Eppure almeno due dei noccioli sarebbero stati in parte gravemente danneggiati. Secondo Chu, premio Nobel per la fisica, a subire gravi danni è stato circa il 70% del nocciolo di un reattore e il 30% di un altro. Queste stime secondo Chu sono però solo indicative perché gli alti livelli di radiazioni impediscono al lavoratori di controllare con attenzione le unità. Gli ufficiali della Tepco e dell'agenzia di sicurezza nucleare giapponese non confermano la valutazione.

 

VISITA DEL PREMIER - Il premier giapponese Naoto Kan si è recato sabato, per la prima volta in tre settimane, nella regione nord-orientale del Paese devastata l'11 marzo scorso dal sisma di magnitudo 9 e dallo tsunami. Kan è arrivato su un elicottero militare nel piccolo porto di Rikuzentakata, nella prefettura di Iwate, dove sono morte circa 1.000 persone e altre 1.300 risultano disperse. Il premier ha incontrato i vigili del fuoco volontari, quindi ha visitato un centro di accoglienza per sfollati. «Una persona che aveva la sua abitazione sulla riva ha chiesto dove potrebbe ricostruire una casa - ha poi raccontato Kan - ho risposto che 'il governo farà tutto il possibile per aiutarlì». Kan incontrerà più tardi nella prefettura di Fukushima le squadre di soccorso impegnate nella centrale nucleare Fukushima Daiichi. Il premier aveva annullato il 21 marzo scorso la visita in programma nel nord-est del Paese, per le cattive condizioni meteorologiche. Il 12 marzo, all'indomani del sisma e dello tsunami, aveva sorvolato in elicottero la centrale di Fukushima per capire quali danni avesse subito.

 

Fonte: Corriere della sera.it

 

Aia aia mie cari nipponici, le cose sono peggio di come pensavamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

18:09 - Una nuova forte scossa di terremoto è stata registrata in Giappone con epicentro nella prefettura di Miyagi, dove è stato lanciato e poi revocato un allarme tsunami. Il sisma era di magnitudo 7.4 sulla scala di Richter, secondo l'istituto geologico americano, l'Usgs. Per precauzione sono stati allontanati tutti i tecnici operativi alla centrale nucleare di Fukushima. Lo ha reso noto il gestore dell'impianto, la Tepco.

 

FONTE: Tgcom

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...