Jump to content
Anime in Evidenza
Manga in Evidenza
Sign in to follow this  
TONY30

scuole professionali

Recommended Posts

Quest'anno per le persone che frequentano un Professionale,le cose non sono cominciate per il verso giusto;almeno per quanto riguarda la mia scuola.

come ben saprete un scuola di questo tipo,ha il compito di immettere nel mondo del lavoro lo studente che nè esce,rendendolo idoneo grazie a degli stage,che siano in laboratori,in negozi,ristoranti ecc questi mini lavori quasi da volontariato,sono molto importarti...

beh ecco,quest'anno grazie ha quella SANTA donna che è la Gelmini,tutto ciò non è possibile.

La ministra ha tagliato per le scuole non "private"i fondi dedicati alle assicurazioni;ricordiamoci che nessuno può prendere uno studente senza avere la famosa carta che lo tutela,quindi migliaia di rgazzi si ritrovano senza poter esercitare la propria professione,prima di avere un vero lavoro!

RENDIAMOCI CONTO!

PERCHé TOGLIERE FONDI ALLE SCUOLE STATALI è DARLE ALLE PRIVATE?

a logica verrebbe normale pensare che se uno paga 8mila euro annui,ad una scuola essa abbia i fondi necessari per pagare le assicurazioni hai suoi studenti,è non una scuola che non ha manco le lavagne!

Con questo topic spero che qualcuno che abbia il mio stesso problema sia riuscito a trovare una soluzione,perchè io non ci sono riuscito,gli insegnanti dicono che bisogna aspettare almeno gli inizi dell'anno nuovo!

 

 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

anke la mia scuola è un grafico professionale ma da quest'anno per gli alunni ke frequentano dalla 4 in giù è diventata un liceo però io ke sn in 5 rientro ancora nel professionale...nella mia scuola per 2 anni ho fatto gli stage e per 2 anni si sono rivelati una totale perdita di tempo, rimanevo seduto 8 ore al giorno a fissare un computer acceso senza fare mai niente se non fissare l'orologio aspettando ke arrivassero le 5 e 30 (ora di ritorno a casa) ...gli stage servirebbero per insegnare allo studente l'uso (nel mio caso) del computer e di tutti gli strumenti per effettuare una campagna pubblicitaria e anke ad aiutarti a prendere confidenza con qsto lavoro ma invece i colleghi non mi spiegavano ne insegnavano niente nonostante io continuassi a chiedere e chiedere...per me il fatto di non dover più fare gli stage allora non fa ne caldo ne freddo dato ke cmq vuol dire non fare niente tutto il giorno...io adesso sto parlando per esperienza personale ma cmq molti altri miei compagni si sono trovati nella stessa situazione...in più penso anke ke uno ke va a fare degli stage e si ritrova a non fare e non poter fare ninete tutto il giorno possa prendere il lavoro decisamente sotto gamba e questo di conseguenza renderebbe lo stage una cosa diseducativa per ki sta per uscire dalla scuola...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io l'anno precedente ho fatto lo stage,è mi sono trovato molto bene,ho trovato ottime persone,che mi hanno insegnato tante cose,appunto per questo sono abbastanza nervoso,comunque il prolema grosso stà nel fatto che il governo ha finanziato scuole che potrebbero farlo autonomamente,faccio un piccolo esempio:

ce una scuola privata dove và un mio amico,dv ci sono 5 classi da 20 alunni minimo che pagano 8mila euro cad,risultato 800000 annui,più che sufficienti per non prendere soldi dallo stato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

devi comunque tener conto ke è sempre di quella stupida oca della gelmini ke stiamo parlando...molto probabilmente finanziare le scuole private può rivelarsi vantaggioso per l attuale governo...cè sempre qualcosa sotto!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
devi comunque tener conto ke è sempre di quella stupida oca della gelmini ke stiamo parlando...molto probabilmente finanziare le scuole private può rivelarsi vantaggioso per l attuale governo...cè sempre qualcosa sotto!!

appunto!è uno schifo,facendo cosi si ritornerà ha stare come nel 500,i poveri diventeranno sempre più poveri,è i ricchi sempre più ricchi,nei messaggi precedenti non ho citato anche le miriadi di soldi che vengono destinati alle scuole cattoliche...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nel mese di marzo dell’anno 2000 una signora, presidente del consiglio comunale del Comune di Desenzano del Garda per Forza Italia, fu sfiduciata dal consiglio, su mozione del suo partito, con la seguente motivazione [Delibera del consiglio comunale n. 33 del 31/03/2000]: "manifesta incapacità ed improduttività politica ed organizzativa".

Questo consigliere comunale si chiamava...Maria Stella Gelmini!

 

Sono passati sicuramente 10 anni ma penso che deve aver migliorato notevolmente le sue note ed ambite capacità per scaldare la sedia sulla quale siede attualmente e, ne sono certo, non solo quella. -.-

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nel mese di marzo dell’anno 2000 una signora, presidente del consiglio comunale del Comune di Desenzano del Garda per Forza Italia, fu sfiduciata dal consiglio, su mozione del suo partito, con la seguente motivazione [Delibera del consiglio comunale n. 33 del 31/03/2000]: "manifesta incapacità ed improduttività politica ed organizzativa".

Questo consigliere comunale si chiamava...Maria Stella Gelmini!

 

Sono passati sicuramente 10 anni ma penso che deve aver migliorato notevolmente le sue note ed ambite capacità per scaldare la sedia sulla quale siede attualmente e, ne sono certo, non solo quella. -.-

già!questa è l'italia,paese in cui si va avanti per meritocrazia,è per botte...

la domanda vien spontanea... come mai questa guadagna mensilmente quello che i nostri genitori prendono in un anno?

Share this post


Link to post
Share on other sites
come mai questa guadagna mensilmente quello che i nostri genitori prendono in un anno?

 

Perchè fino a che si continua su questa linea politica, e per linea politica non mi riferisco a un Governo di Destra o di Sinistra, ma mi riferisco alla "democrazia" che ci sta tanto a cuore indipendentemente da chi verrà eletto la situazione non cambierà mai, può solo peggiorare. Noi in Italia paghiamo per avere 630 tra senatori e deputati fissi che si comportano esattamente come se fossimo sotto un regime dittatoriale, facendosi i dispetti come se fossero bambini di 5 anni (vedi la Casa a Monte Carlo, chi ci crede che non lo sapeva nessuno fino ad ora :rolley: ) quando si potrebbe invece avere solo 1 persona che fa esattamente la stessa cosa, ma almeno si eviterebbe di pagare miliardi su miliardi per fare felici tutti, quando potresti pagare miliardi per farne felice uno.

Che il sistema scolastico italiano facesse pena è una cosa risaputa, e ogni anno la cosa si aggrava sempre di più, ma la colpa non è solo della Gelmini, che adesso è a capo del Ministero, è sua e di tutti quelli che l'hanno preceduta.

Dal punto di vista degli insegnanti precari non è colpa dei ministri che fanno i tagli, sono almeno 20 anni che ci sono migliaia di insegnanti precari che aspettano di avere un posto fisso da non si sa quanto tempo e nonostante questo ogni anno migliaia di studenti iniziano a studiare per diventare insegnati e altrettanti se ne laureano diventando così precari a loro volta, anche a me da piccolo sarebbe piaciuto insegnare, però vedendo mia madre che è stata 15 anni ad aspettare un posto per entrare di ruolo non sono andato a studiare per cercare lavoro in un settore in cui non c'è sbocco.

E' inutile scendere in piazza a manifestare per come la vedo io, perchè a chi gestisce le redini più che suscitare una bella risata vedere gente che protesta non fa altro. Adesso alla Gelmini stanno a cuore le scuole private e quindi taglia i fondi da lì, alla prossima per farsi eleggere verrà promesso di dare fondi alle scuole pubbliche a scapito delle private, è così che funziona. Soprattutto è anche inutile protestare, perchè in piazza su 10000 persone di veramente interessati alla cosa ce ne vanno 50 (se non meno), gli altri sono lì solo per saltare una giornata di scuola, a questo punto se uno deve trovare ogni occasione per saltare le lezioni e se va tutti i giorni solo a scaldare le sedie che differenza fa se la sua scuola è professionale oppure diventa un liceo?

Bisognerebbe svegliarsi ed iniziarsi a chiedere se è veramente così che si vuole andare avanti credendo che la Destra è cattiva e la Sinistra è buona (o viceversa) oppure se sarebbe il caso di rivalutare tutto il sistema mandando a casa tutti...

 

Personalmente manderei a casa tutti

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

che dire,quoto in pieno è aggiungo anche,chè ci potrebbero anche essere questo eclatante numero che compone la casta politica,il problema è che gente che prende 20mila euro mensili,non potrà mai sapere quali sono i problemi della gente che ne prende 800!

Poi se la si vuol mettere su questo piano allora deletiamo il nostro sistema è ripromuoviamo la monarchia,così almeno mangiano sulle spalle del popolo solo 2 persone è basta nò?

comunque mi sà che stiamo andando troppo OT.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi permetto di dissentire da questo tipo di discorsi. La dittatura non è di certo una soluzione e nessuno studia per diventare un disoccupato. Le università fanno schifo ma ho avuto il raro piacere di incontrare alcuni di questi futuri disoccupati e parlando con loro ti rendi conto che la scelta non è dipesa tanto dai soldi che guadagneranno quanto piuttosto dal fatto che amano la materia in cui si impegnano con passione e ardore giorno dopo giorno.

Una persona che studia per guadagnare vende il suo tempo e la sua vita per amore del denaro. Il problema dell'Italia è che oggi ci sono il 90% di persone così: frustrate, tristi e attaccate come sanguisughe all'unica fonte di reddito che hanno. Disprezzano il loro lavoro e ciò diventa ancor più evidente quando devono offrire servizi agli altri. Preferisco di gran lunga i futuri disoccupati che amano ciò fanno e non vendono se stessi e il loro tempo per qualcosa che li renderà eternamente infelici ed inclini a fottere il prossimo in qualsiasi occasione. Se l'Italia di oggi è così, è proprio perchè si accetta lo status quo. I giovani e le loro speranze, per quanto utopistiche, sono l'unica ancora di salvezza. Tutto il resto non è che rassegnazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

hai ragione a dire ke i giovani sono l'unica ancora di salvezza però questo detto da un adulto sembra quasi una frase del tipo "ho combinato il casino, vabè, ora ki se ne frega lasciamo tutto a loro, ke risolvano loro i problemi" ...però cmq i giovani più di tanto non se ne fregano...il problema è ke nella classe politica ormai si vedono sempre i soliti volti quando invece ci vorrebbe qualcuno di nuovo ke abbia idee freske e ke possibilmente possa fare qualcosa ke si riveli utile per la collettività e non solo per il suo tornaconto personale, e questo vale anke per la scuola, di sicuro la gelmini o il governo ci traggono vantaggio a dare i fondi alle scuole private e a tagliarli a quelle pubblike...più hanno e più vogliono...è così ke funziona

Share this post


Link to post
Share on other sites
più hanno e più vogliono...è così ke funziona

ESATTO!è proprio questo il punto!la casta non si accontenta mai!!

basti pensare (non faccio nomi) ha un famoso politico che ha messo in un ottimo posto il proprio figlioccio ignorante senza un cavolo di diploma in un posto che un laureato si sogna!!!!!

laureato disoccupato figlio dì,20k al mese!

FInchè si và avanti per meritocrazia è favori vari il nostro è un sistema destinato ha crollare!si dice che il 3 mondo è in africa,in un futuro potrebbe non esserlo piu.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...