Jump to content
Anime in Evidenza
Manga in Evidenza

Mitch_Cavaliere

Utenti
  • Content Count

    834
  • Joined

  • Last visited

About Mitch_Cavaliere

  • Rank
    Saiyan liv 3
  • Birthday 08/09/1989

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. CAPITOLO 3 -Dove siamo?- chiese Michail con curiosità guardandosi attorno. -In nessun posto particolare.- si sentì rispondere da Auron. -Che significa “nessun posto in particolare”?- -Quello che ho detto. Cosa deve significare?- -Non mi sembra il posto per un allenamento.- -Perché, esistono luoghi particolari per un allenamento?- In effetti Auron aveva ragione. Non era peraltro per niente pratico di queste cose. Tuttavia sentiva un bisogno irrefrenabile di fare domande. -In cosa consiste il mio allenamento? Se sapessi almeno questo…- -In realtà non lo sappiamo neanche noi cosa andrai
  2. Beh..ho cambiato proprio quasi tutto. Aspetto il vostro giudizio sulla nuova impostazione e sul cambio di trama CAPITOLO 2 Aprì gli occhi. Non ricordava niente, se non che era svenuta. Si riprese quasi subito e pianse. Le immagini erano tornate potenti nella sua mente. Vide lotte furiose, sangue, risate malefiche. Urla di dolore risuonarono nelle sue orecchie. Portò istintivamente le mani alle orecchie cercando di fermare quel rumore. Si stava occupando di un malato, non riusciva a ricordare chi. Si, era il re, Morvan. Gli stava adagiando una pezza bagnata sulla fronte. Non si era
  3. Probabilmente ritoccherò qualcosina..non sono soddisfatto riposterò comunque
  4. Complimenti a tutti quelli che stanno tenendo viva questa discussione è bello sapere che scrivere è un passatempo di molti Vi ho fatto aspettare, un po'! Ecco il secondo capitolo della seconda parte! CAPITOLO 2 Aprì gli occhi. Non ricordava niente, se non che era svenuta. Si riprese quasi subito e pianse. Le immagini erano tornate potenti nella sua mente. Vide lotte furiose, sangue, risate malefiche. Urla di dolore risuonarono nelle sue orecchie. Portò istintivamente le mani alle orecchie cercando di fermare quel rumore. Si stava occupando di un malato, non riusciva a ricordare chi.
  5. Ecco il primo capitolo della seconda parte!! CAPITOLO 1 -Maledizione. Auron sei in grado di muoverti?- -Si, sono un po’ dolorante ma posso farcela.- -Vieni qui a darmi una mano.- Havioth si alzò goffamente e camminò verso Michail. Constatò di non essere messo molto male. -Elayra si è svegliata?- -No ma lei sta bene. Sono più preoccupato per Michail. Perdeva molto sangue.- Auron si avvicinò lentamente zoppicando un po’. Con un braccio si copriva l’altro ferito. Era indolenzito, debole, e sembrava vederci anche annebbiato. Tuttavia non diede a vedere niente di tutto questo. Raggiunse
  6. Eccovi la breve introduzione alla seconda parte della storia -Dove sono?- Ricordo di aver pronunciato queste parole per prime. Aperti gli occhi non vedevo nulla sopra di me. L’azzurro del cielo dov’era? Non potevo credere fosse quel grigiore. Mi alzai in piedi. Aspettai di sentirmi baciare dalla brezza del vento. Niente. Aspettai di respirare la freschezza dell’aria, rimanendone ancora deluso. Intorno a me si stagliava una landa piatta e desolata. Non avevo mai visto nulla di simile. Non c’era policromia, tutto era grigio e scuro. Non c’era una luce, non c’era alcuno specchio d’acqua sci
  7. Incurante della morte dei commenti pubblico il nuovo capitolo che chiude la prima parte del romanzo buona lettura CAPITOLO 18 -Non avrei mai pensato che sarei tornato qui. Né che lo avrei fatto dopo così poco tempo!- disse Andrev rivolto a Sklaera. Erano di nuovo davanti l’ingresso della caverna dalla quale erano scappati. Non si curavano di non fare rumore, istintivamente si sentivano quasi sicuri che non avrebbero avuto problemi, almeno all’ingresso. In realtà non sarebbe stato poi così assurdo un’imboscata già lì dove si trovavano. L’ingresso, un tunnel che scendeva in profondità
  8. CAPITOLO 17 -Dannazione!- urlò Auron rabbiosamente, slanciandosi verso Michail a terra. Elayra chiuse per un istante gli occhi, distogliendo lo sguardo. Havioth rimase fermo ed immobile. -Cosa credevate di fare?- disse una voce sprezzante. Auron strinse Michail, cercando di scuoterlo. -Michail! Michail!- gridò. Il ragazzo non dava segni di vita. Perdeva sangue. -Elayra! Aiutami!- continuò a gridare Auron. La dea ebbe un attimo di esitazione. -Ah, credete che vi lasci fare? Mi avete attaccato, ora ne subirete le conseguenze!- continuò la voce. Havioth si mise in posizione di guardia.
  9. CAPITOLO 16 -Signore, Glory è tornata.- L’ambiente era buio, illuminato dalla fioca luce di poche candele poste agli angoli. Il re Morvan era sdraiato sul suo letto. Respirava a fatica. Provò a issarsi seduto, ma, privo di forze, fu costretto a cedere. Maledisse con tutto il disprezzo di cui era capace la sua situazione. Voleva quasi piangere, ma riuscì a contenersi. Non sapeva se i suoi uomini stavano assistendo al triste spettacolo e non voleva dare una cattiva immagine. Anche se malato, rimaneva comunque il re. Doveva continuare a mostrarsi forte. Il più forte. Se avesse perso la fiducia
  10. Nessun massacro, solo appunti.. Allora, la narrazione mi sembra molto "favolistica" all'inizio, descrivi maggiormente gli ambienti, da' una psicologia al protagonista. Secondo è la grammatica che palesemente non va. La punteggiatura in primis.
  11. Dicci prima il genere, la storia..così senza niente possiamo fare ben poco
  12. Ma qua non commenta più nessuno? Fatemi sapere come va! Comunque... CAPITOLO 15 -Come usciamo di qui? Allora?- Andrev era in piedi, con le braccia incrociate, davanti alla piattaforma. Sklaera e Lucretya gli erano affianco. Non si sentiva alcun rumore, tranne il soffio leggero della corrente che imperversava nella caverna. Ed era aria fredda, tanto che Andrev iniziava a soffrire un po’ il freddo. Poi si accorse di avere anche fame. E, guardando Sklaera e Lucretya, suppose che dovevano essere affamate anche loro. Quante ore era rimasto svenuto? Non riusciva a capirlo. Glory salì im
×
×
  • Create New...