Jump to content
Anime in Evidenza
Manga in Evidenza

rinco1

Utenti
  • Content Count

    58
  • Joined

  • Last visited

  1. Nome manga: Guin saga Volumi usciti in Giappone:124 (quest'anno è morto l'autore) Volumi pubblicati in Italia: 4 dalla casa editrice Nord salve è possibile tradurlo? so che 120 volumi son tanti.. pero è un manga veramente appassionante.. sono curioso di sapere come prosegue dopo l'anime
  2. goccia dal tuo post sembri leggermente alterata... sapevo che mi avresti risposto con un lungo post pro lobby ed io adesso potrei replicarti con un lunghissssimo post a quello che hai scritto.. ma so che sarebbe inutile, alla fine è una questione di punti di vista, io mi sono fissato dalla parte del consumatore, e se nn sbaglio .. te dall'altra...(delle lobby) al momento tra consumatore e produttore l'ago della bilancia pende nettamente verso quest'ultimo... e nn dirmi che nn è vero ! cmq sia ogni volta che discudiamo inceppiamo inevitabilmente in questo argomento (gia affrontato), stravolgendo il senso della discussione... che in questo caso era l'oscuramento della polpost di megavideo..
  3. mio dio goccia.. mi sei mancata ! vediamo se riesco a risponderti... paragoniamo le lobby e tutti coloro che ci lavorano attorno alle minoranze che ci stanno in italia.. (faccio qualche esempio: extracomunitari, qualcuno di qualche religione diversa, od altro..) Queste minoranze tentano in tutti i modi (facendo la voce grossa) di farsi riconoscere dei diritti che nn hanno oppure che hanno ma che molti nn gli riconoscono.. Se alla maggioranza (diciamo oltre il 50%+1) degli italiani nn interassa nulla di loro e nn vogliono approvare leggi a loro vantaggio... il governo deve rispettare il volere del popolo che lo ha eletto... Questo dovrebbe valere anche per le lobby, ma nella pratica quest'ultime riescono ad avere il controllo su chi legifera e fanno quello che vogliono.. Si sa da tanto tempo che le lobby forniscono dati falsi sullo scambio illecito per tirare l'acqua al proprio mulino.. infatti è stato dimostrato che gli utili delle lobby sono sempre state in costante aumento.. è come un contadino che coltiva un campo di patate ( la prima cosa che mi è venuta in mente ) , un giorno vede che nel terreno di proprietà demaniale a fianco del suo bel campo crescono anche li le sue patate.. e vede gente che quotidianamente le va a raccoglierle.. lui insoddisfatto del su bel campo di patate (per tutti il tempo che ci ha impiegato per coltivarle)vede un'ulteriore possibilità di profitto e cerca così di farsi riconoscere dal comune che quelle patate sono sue e che quindi nessuno deve andare più a raccoglierle, denunciando tutti coloro che si avventano.. quando sappiamo tutti che il terreno demaniale è della collettività... e nn del contadino.. nn so come ho fatto a pensare a questo contorto esempio, ma rende abbastanza bene l'idea !
  4. il problema nn è se in italia siano stati aquistati i diritti.. il problema secondo loro è che tu stai linkando a qualcosa protetto cmq da copyrights, leggendo molti forum ho capito che anche solo linkare ad un anime protetto da copyright è reato... da quel che so' hanno gia chiuso:animedb,Vedogratis, iFilmissimi, ItaliaFilm, e qualche altro.. A parere mio.. più un sito ha maggiore affluenza e più è a rischio... Concludendo, finchè al governo c'è chi ha interesse a tutelare il proprio tornaconto o delle lobby, anzichè fare gli interessi del popolo che lo ha votato... la situazione diventerà sempre peggiore.. ps:una news importante: piratebay è stata venduta per 7,7 milioni di dollari e a quanto pare cambierà rotta con roba legale... speriamo che ai quatto ex della baia bastino quei soldi per pagarsi il processo
  5. Non tutti se ne sono accorti, ma da qualche giorno uno dei siti piu famosi al mondo di videostreaming è stato oscurato dalla polpost, perchè contiene ovviamente video protetti da copyright. In pratica monitorando la rete, gli investigatori hanno scoperto il sito www.vedogratis.com, attraverso il quale era possibile scaricare gratuitamente film (a loro modo di dire), comprese prime visioni non ancora immesse nei circuiti di vendita e noleggio. Una volta entrati nel sito, si poteva scegliere il film e scaricarlo collegandosi, attraverso un link alfanumerico (così hanno detto), ad un altro sito situato ad Honk kong, ossia www.megavideo.com. Sono state arretate due persone in quanto titolari del sito Vedogratis.com (registrato su falso nome) e gli operatori, non identificati, che caricavano i film sul sito di Hong Kong con banner pubblicitari. I due denunciati, un fiorentino e la compagna colombiana, sono stati identificati attraverso il flusso di denaro derivante dagli introiti pubblicitari. Ad insospettire gli investigatori e' stata la grande frequentazione del sito: passato in 5 mesi da 16.000 a 100.000 collegamenti al giorno. La notizia è stata data anche dal tg5 (diciamo pure con entusiasmo), da quel che so' vedogratis postava solo link a megavideo, di conseguenza si può sapere da quando linkare è diventato reato?! cmq sia lentamente ed inesorabilmente stanno chiudento tutti i siti di streaming.. ps: un consiglio per trunks.... blocca le iscrizioni al sito.. almeno la polpost nn si insospettirà di un incremento di utenti anomalo nel sito !!
  6. asd , ti do ragione!! io direi che ha fatto anche di peggio!! è andato a Porta a Porta per diffendersi senza un contradditorio!! come si sa .. se un politico fa propaganda in tv .. deve avere un adeguato contradditorio, lui è riuscito a monopolizzare la trasmissione... questo vuol dire appunto che lui può fare quel che vuole! Se con l'informazione può fare quel che vuole... poteva allora filtrare la notizia se gli era scomoda, ma questa evidentemente gli era piu utile !
  7. Cmq sia a mister B. serviva quel polvrone... se avesse voluto (il divorzio) nn sarebbe diventato un caso mediatico, dato che ha in mano il 90% dell'informazione italiana gli sarebbe bastato filtrare la notizia come quando filtra le sue ''gaffe'' in politica estera...
  8. ... Sai io penso che mister B. abbia messo in atto il più grande complotto di distrazione di massa della storia per fare passare questa legge!! Come sapete tutti a mister B. nn sta molto simpatica l'idea che il suo elettorato venga a sapere dei suoi reati penali.. per stare al vertice ha bisogno che i suoi problemi giudiziari nn siano resi pubblici... ne rimetterebbe sia la sua immagine che i suoi affari.. In poche parole per distrarre tutti: 1-per i tonti: ha convito sua moglie a gridare al divorzio, per farlo gli serviva delle scuse ecclatanti : le attrici in parlamento europeo e il compleanno della 18 enne napoletana 2-per i più svegli: si è servito della lega, per farlo gli è andato pubblicamente contro sulla questione delle norme sugli immigrati clandestini, creando un gran polverone mediatico, e cotringendola a votare il dll con la fiducia dei voti... in poche parole il ddl passerà con la fiducia dei voti anche se è stato la lega a chiederla... ottenendo cosi un duplice vantaggio:ninte polverone mediatico e politico sulle intercettazioni con le sinistre che si preoccupano solo della questione dell'immigrazione e la sicurezza del voto!
  9. DDL sulla Sicurezza (LE INTERCETTAZIONI) Come sapete tutti in questi giorni il governo sta cercando di votare il famoso ddl sulla sicurezza, sui media + popolari si sta facendo un gran polverone sulla questione degli immigrati clandistini, si può essere daccordo o no con tali leggi sull'immigrazione.. questo sta a voi deciderlo... IL VERO SCANDALO di questa legge riguarda la parte sulle INTERCETTAZIONI, si fece un gran polverone qualche mese fa... ma tutti ora sembra che si siano dimenticati cosa riguardava, vi rinfresco un po' la memoria...Il nuovo progetto di legge sulla pubblicazione degli atti giudiziari minaccia profondamente il giornalismo d’investigazione, la riforma del codice prevede il divieto di pubblicare numerosi atti giudiziari, in particolare le intercettazioni telefoniche ordinate dalla procura, fino alla fine delle inchieste in corso. Il divieto di pubblicazione riguarda inoltre il lavoro delle commissioni d’inchiesta. Se tale progetto di legge dovesse essere adottato, come conseguenza i giornalisti si troverebbero nell’incapacità d’informare l’opinione pubblica su eventuali arresti, sequestri o perquisizioni ordinati dai magistrati. La pubblicazione di atti, di conversazioni o di comunicazioni – la cui distruzione è stata ordinata dalla procura – rimarrebbe vietata. In caso di violazione di questo segreto, il giornalista, o il mezzo incriminato, rischierebbe pene di detenzione, multe molto pesanti e l’interdizione all’esercizio della professione per tre mesi. Tale legge andrebbe sopratutto a vantaggio di politici corrotti, mafiosi e altri... (insomma i poteri forti) violando il diritto all' informazione di noi comuni mortali, viceversa tentano di controllare la rete, violando la libertà e la segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma di comunicazione (art. 15), il pensiero (art. 21) e lo sviluppo della cultura (art. 9).
  10. rinco1

    La libertà perduta

    nn è l'unica gaffe di mister B. recente quella (le altre sono state occultate!) meglio nn entrare in tema politico anche se ne avrei avuto la tentazione vi consiglio un ottimo sito dove viene tradotto tutto ciò che riguarda l'italia dalla stampa estera: http://italiadallestero.info/ qui potrete trovare molte informazioni che ai poteri forti fanno scomodo!
  11. E' apparso sul corriere una interessante notizia su come siamo messi con la libertà di stampa http://www.corriere.it/esteri/09_aprile ... aabc.shtml
  12. Il fatto è che la legge sul copyright si è evoluta in modo sbagliato, a vantaggio solo di chi detiene i diritti (qualche politico la mazzetta se l'he presa sicuramente).Interessante i numeri nella siae forniti in questo articolo : http://punto-informatico.it/2608243/PI/ ... -siae.aspx Ma torniamo al tema principale... a quanto pare il processo alla baia sembra che si rifarà, in quanto si è scoperto che uno dei giudici (Tomas Norstrom)che hanno emmesso il verdetto faceva parte di una serie di associazioni pro-copiright, membro dei seguenti gruppi: Swedish Association of Copyright (SFU), forum di discussione che tiene seminari, dibattiti e distribuisce la pubblicazione "Nordic Intellectual Property Law Review"; Swedish Association for the Protection of Intellectual Property (SFIR), organizzazione che vuole un inasprimento delle leggi pro-copyright che Norstrom contribuisce a gestire; la fondazione per il controllo e la risoluzione di dispute riguardanti i domini di primo livello .se. In poche parole è in chiaro conflitto di interessi!!(ahhh!! parole ormai sconosciute in italia!) insomma per i 4 della baia una nuova opportunità!
  13. La corte svedese ieri ha emesso il suo primo verdetto: i 4 amministatori di Pirate Ba sono stati riconosciuti colpevoli di aver infranto la legge nazionale sul copyright e dunque condannati in primo grado. Gottfrid Svartholm Warg, Peter Sunde, Fredrik Neij e Carl Lundstrom, i responsabili del sito di scambio di file secondo la corte di Stoccolma dovranno passare un anno in carcere e pagare una cifra complessiva di 30 milioni di corone (2,7 milioni di euro) a diverse compagnie che producono contenuti di intrattenimento. Tra queste le cosiddette "quattro sorelle", le major musicali e non solo: Warner Bros, Sony Music Entertainment, Emi e Columbia Pictures. La battaglia è ancora lunga.. ma se il verdetto dovesse venire riconfermato in appello, tutti i siti che contengono anche solo link a contenuti protetti da copyright potrebbero venire chiusi (compreso questo sito). meditate gente, meditate!!
  14. adesso mi costringi d andare un po' in ot puoi commentare forma e contenuto quanto vuoi, ma se sai che l'autore di tale legge è uno della società univideo e che a proporla sono 2 parlamentari con chiaro conflitto di interesse che nn sanno niente su come funziona la rete (con tutto il comitato antipirateria composto da solo le major o chi ha interesse..) e se segui la politica da qualche tempo sai pure che nn esiste più un' opposizione, che gli organi di controllo recentemente sono stati tutti delegittimati e che l'ue molte volte viene snobbata.....per nn dire di tutti i tentativi di B. di andare verso un presidenzialismo, ecco l'ultimo tentativo http://www.corriere.it/politica/09_marz ... aabc.shtml capirai che la situazione è un po' più grave del previsto, avremo una situazione simile a quella del Bangladesh, in cui hanno filtrato tutti i siti scomodi... http://punto-informatico.it/2570765/PI/ ... utube.aspx chi si deve muovere per bloccare tale legge siamo noi.. nn devi pregare il santo di turno ! : ) ps: chiedo scusa x l'ot
  15. anche se fosse stata fatta dalla sinistra mi sarei comportato allo stesso modo.. ma dato che tale legge è stata presentata dal pdl, il discorso finisce per forza lì... vorrei sapere come commenteresti tale legge senza citare il partito e tutto ciò che gli gira attorno!!
×
×
  • Create New...